Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Sono felice d'essere triste... Come si spiega..." di Arcangelo Provitina


9
postato da , il
Per  Tina: la felicità (quella vera) non rimane in superficie, ma  ti porta in Paradiso. Anche lì non c'è nè rumore, nè disturbo, e puoi volare senza fine, e venirne fuori letteralmente ringiovanito...
    La profondità della felicità è verso le stelle (anche se ne cade qualcuna). La felicità (quella vera) è un fiore di luce.
    Provare per credere.
8
postato da , il
Gentili signore e signori, mi spiace deludere i vostri eleganti e poeticissimi voli pindarici, ma è LETTERALMENTE IMPOSSIBILE essere felici di essere tristi. Perché?? Ma per un semplicissimo motivo: se si è felici, la tristezza va via, non c'è più. Si può essere tristi e poi felici, felici e poi tristi... Tristi e felici insieme lo si può essere solo al manicomio.
    O, naturalmente, su pensieri e parole.  : )))))))
7
postato da , il
Vincenzo, scusa, ma "sono triste di essere felice" perche' perde significato? La mente umana e' cosi' contorta che puoi sempre trovare quello fuori di testa che si sente in colpa per uno sprazzo imprivviso di felicita'.....credi di masochisti ce ne sono tanti in giro!
6
postato da , il
Ti spiego Giulio...
o meglio...ci provo...!

Quando siamo felici...non siamo così profondi...
come quando siamo tristi...!
La felicità è come le onde...rimane in superfice...insomma...
è una vita senza profondità...!

La tristezza è meravigliosa...!
è un fiore dell'oscurità...un fiore della profondità eterna...!
È un abbisso senza fondo...silenzioso e melodioso...!
Non c' è alcun rumore...nessun disturbo...!
Puoi continuare a caderci dentro senza fine e...
venirne fuori totalmente ringiovanito...!
È una pausa...!


Ciao Giulio
5
postato da , il
Sai Giulio, piace ciò che piace, in base a questo si dà o meno la sufficienza credo... perchè non credo che qui esista una persona in grado di giudicare nessuno. Questo vale per tutti compresa me stessa. Possiamo emozionarci o meno, condividere o meno, e a volte la frase più banale contiene qualcosa di magico.

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti