Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Finché tu credi alla verità. Tu non credi a te..." di Max Stirner


13
postato da , il
Beh, la faccenda dei sassi al massimo può indurci a ritenere che essi costituiscano un particolare angolo visuale dell' UNICA verità (anche per noi è così: pensa ad eventuali esseri extraterrestri pur intelligenti ma diversissimi da noi).
12
postato da , il
Le parabole non erano aforismi.
E' anche però vero che non erano equazioni. Su questo concordo.
11
postato da , il
Vero anche secondo me che la ragione da sola non ci arriva. Però, prima di saltare in groppa al cavallo della percezione o dell'intuizione, dobbiamo spingere il cavallo della ragione al massimo. Per fare sì che una eventuale conquista possa facilmente essere condivisibile da tutti.
Galoppare viceversa a lungo sull'irrazionale ci può condurre tra le nuvole, e da soli.
10
postato da , il
La Verità deve per forza essere UNICA. Se ce ne fossero anche solo due, una delle due non potrebbe che essere falsa.
9
postato da , il
Sono d'accordo nell'andare oltre la ragione; ma solo quando vediamo che la ragione proprio non ce la fa. Finché possiamo, dobbiamo aggrapparvici. Quando poi vediamo che non ci aiuta più, possiamo anche metter mano alla fune dell'aforisma.
Ma io lo farò sin d'ora, per amor tuo. Ti saranno costati molto, ed è giusto che io vi presti la massima attenzione possibile.

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti