Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Se tutti lavorassero per il proprio pane e..." di Mahatma Gandhi (Mohandas Karmchand Gandhi)


136
postato da , il
Io non mi nutro "Solo di "Poesia"
Cara Roberta...
Ciò che lascio scivolare su queste pagine...
è collezione del mio vissuto...

La Poesia la leggo...
mi stimola...a volte mi fa gioire...
e a volte nò...

Ma di essa non ne faccio...
"Il Mio Pane Quotidiano"
135
postato da Deb73, il
Compiuto ch'ebbe il trentesimo anno, Zarathustra abbandonò patria e lago natio, e andò sulle montagne. Ivi godè del suo spirito e della sua solitudine e non se ne stancò per dieci anni. Ma alla fine il suo cuore si cangiò, e un mattino, levatosi con l'aurora, si mise di fronte al sole e così parlò:
«O grande astro! Che ne sarebbe della tua felicità se non avessi a chi risplendere?
Da dieci anni vieni quassù nella mia caverna; ti saresti tediato della tua luce e di questo cammino, non fosse stato per me, per l'aquila mia e pel mio serpente.
Ma noi ti attendevamo ogni mattina, prendevamo il tuo superfluo, benedicendoti in cammino.»Friedrich Nietzsche, Così parlò Zarathustra
134
postato da , il
(Versione P&P del più famoso "dove sta Zazà").
133
postato da , il
Ecco
avete fatto traslocare Vincenzo!
Tina ti prego
tu che sei riuscita dalla Bassa Sassonia ad alzare il Quorum  qui in Italia ( all'estero è stato un disastro)
fai tornare Vincenzo

Dov'è Salvatore?
132
postato da , il
Ti posso rispondere solo per quanto riguarda il mio cuore, non per quello altrui. Se è ciò che vuoi sapere, cerco di tenerlo acceso sempre. Quindi, con la tua poesia, sfondi una porta aperta.
Anch'io, come  te, mi nutro di poesia.

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti