Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a Frase ID 125901

Per poter commentare quest'opera devi essere registrato in PensieriParole.Registrati

15
postato da , il
Sai, Vincenzo, quando si sale in montagna (cosa che adoro) ed entri nelle nuvole le percepisci come nebbia e sei in un mondo ovattato che ti porta ad intravedere le cose, a dover immaginare cosa ci sarà dopo. Poi, a volte superi quelle nebbie e trovi una valle illumninata da un tiepido sole. E' bellissimo ... Sembra di passare attraverso l'attesa riflettendo e poi finalmente raggiungere la luce ...
14
postato da , il
Al di là delle nuvole, una volta oltrepassate le nebbie, può esserci sempre la gioia di un incontro ... :)
13
postato da , il
Psichismo. Intuito. Creatività.
Volete comprendere la natura e il mondo con la vostra psiche, ma guardate fuori di voi anziché guardarvi dentro...
Se indagaste voi stessi, scoprireste il misterioso nesso che vi lega al creato non in quanto materia, ma in quanto spirito e volontà.
12
postato da , il
Qualcuno davvero ci aspetta al di là della cortina fumogena di materia, oltre la quale non riusciamo a vedere...
Cinque stelle di speranza e di gioia alla tua frase, Mare !!!!  : )))
11
postato da , il
Non è vero, Vincenzo, che ci sono solo pietre, sassi e polvere. C'è il pensiero. I sentimenti. La volontà.
Pensiero, sentimenti e volontà sono in grado di DOMINARE la materia. Sono molto più importanti della materia bruta.
E allora cosa  è più logico pensare: che l'Universo è solo materia, e noi siamo (casualmente) più grandi dell'Universo, perché siamo anche tutte queste cose... oppure che l'Universo non è solo materia bruta, ma è anche e soprattutto psichismo da cui noi traiamo origine?
Il fuoco si accende con altro fuoco, o con una scintilla... possibile che la luce della coscienza e dello psichismo si sia accesa nel regno animale da sola, e che l'Universo ne fosse privo??  : ))
Questa considerazione mi conduce a ritenere logico che noi, che prima di tutto siamo pensiero, sentimenti e volontà, non cessiamo con la nostra fine fisica, ma permaniamo nella nostra essenza psichica, che è la nostra caratteristica più importante, trasformandoci in qualcosa di immateriale e molto più evoluto.
La mor*te, in questa visuale, è una nascita: l'inizio della vera vita.
Ritroveremo TUTTI. Mi sembra evidente, non vedo quale problema possa esservi ad ammetterlo.
Per me è molto più incredibile trovarmi su un globo che gira vorticosamente intorno ad una stella, senza precipitare nello spazio, senza che il calore della stella mi bruci e senza che nessuno se ne meravigli e riesca a comprendere il mio disappunto.  : )))

Per poter commentare quest'opera devi essere registrato in PensieriParole.Registrati