Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a Casa Circondariale di Flavia Ricucci


147
postato da , il
Al quarto tentativo il censore automatico ha ceduto.
146
postato da , il
Gua*rda, pri*ma ho me*sso le sopra*sca*rpe, poi gli sti*vali, l'om*brello, l'impe*rmeabile, ma or*mai na*vigo tra vo*lti appa*ssiti e bul*bi oc*ulari irrecupe*rabilmente irri*tati che mi rive*rsano add*osso ettolitri di lac*rime.
Dovunque io vada.
Una vera trag*edia.
E uno non sa che fare per dare una parola di con*forto, perché ci sono lacri*matoi per*enni, evidentemente conn*essi ad alte sor*genti di pia*nto, ad ete*rni ghia*cciai di dol*ore e poetica me*stizia..
Ma l'importante per me era dirlo (e com*prarmi un can*otto per nav*igare a remi in questo Ache*ro*nte di pia*nto): fatto il che, ora già sto meglio.
145
postato da , il
Ma... Signor Dott. Freda...!

Ma Lei...Sempre in una "Valle di Lacrime...?

Ci dica...Perché...?
144
postato da , il
Flavia...!
Adori il Rosso e il Blue...?

Ma tieni per il Bologna...?

Allora ti "ADORO anch'io...!

Non mi deludere...
con una risposta negativa...
Se così dovesse essere...
Rimani in silenzio...
Non emettere "SILLABA"


Ciao
143
postato da , il
Hai visto solo le lanterne, le lucciole ormai sono rare.
Non avevo "Vogue" tra le mani ma l'occorrente per lavare- stirare-- cucinare e il resto

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti