Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Vuoi essere amato? Ama. Vuoi amare? Accogli." di Ada Ferrante


10
postato da , il
@ Andrea: grazie. Chi mi conoisce sa che sono sempre (sin troppo) diretta....
9
postato da , il
Ada, io ti ho fatto l'esempio più eclatante (genitori/figli) perchè a mio avviso, è l'unico Amore che dovrebbe andare a senso unico, (ossia il genitore dà incondizionatamente Amore al figlio anche se il Figlio non necessariamente lo dà al genitore) Per tutto l'altro Amore, ci dev'essere altro Amore in cambio, altrimenti non regge.....la forza dell'Amore da dare sta, in quanto Amore abbiamo ricevuto. Più ne riceviamo e più ne sappiamo dare.
Boh, non mi sembra di avere un cuore di pietra ma, dobbiamo aver bisogno di amore e aver bisogno d'amore è riempire il nostro cuore....se da piccolo ricevi odio, difficilmente saprai cos'è l'amore.....qualcuno te lo deve insegnare, te lo deve dare......e dal ricevere si parte!
8
postato da , il
molto diretta per l'amore
7
postato da , il
Giosc..... io parlo sempre di Amore....
E da mamma, ti dico che amo i miei figli, così come sono. Con i loro gesti generosi e i loro egoismi. L'amore di una madre, l'amore di un padre non è mai subordinato all'amore del figlio! Lo ami e basta.
In un certo senso amare è ....essere fuori di sè! :-)
6
postato da , il
Penso che l'amore ama l'amore....non si può amare a senso unico...pensa che anche un genitore si aspetta amore da un figlio.....e non c'è amore più grande di un genitore per un figlio.....un figlio è un grande dono per il genitore o è una forma di egoismo? Altro discorso è se mi parli di carità....ma, forse sono io che sbaglio e per questo, non sono ancora stata fatta Santa! (:-))

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti