Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a Frase ID 121578


20
postato da , il
Mi sento davvero strana, condivido molti punti del commento #26 di Vincenzo,
è un'analisi della realtà dal nostro angolo di osservazione null'altro.
Nel mio commento #29 ho preso in prestito la frase di Hegel, in maniera scherzosa, ma volendo essere seria non vedo l'assoluto in nessun pollo o alcuna vacca, mi redimo qualcun Altro può proporre.
19
postato da , il
Bea, una "zona d'ombra" attraversa improvvisa la mia mente! Nel tuo comm. #29 le vacche ci sono finite casualmente o, come io ho inteso, erano un riferimento ad Hegel?
Per quanto concerne i "polli" ce ne sono di razze diverse. Per esempio - e ritorno in tema con l'aforisma di Vincenzo - ci sono quelli che bevono acqua tiepida convinti di trangugiare acqua fresca... o quelli che versano acqua bollente su una ferita ancora sanguinante... Ma la lista è lunga assai e preferisco lasciarne la stesura agli epigoni di Fazio&Saviano...
18
postato da , il
Non ho seguito tutti i vostri apprezzabili, penso, ragionamenti: volevo solo dire la mia su Attila: Sta perdendo colpi.
Interessante, Vincenzo, l'idea che hai degli sciocchi, ma se permetti, uno sciocco non si accorge nemmeno se l'acqua e' tiepida..figurati se la considera poesia....................................................................................
17
postato da , il
Ce l'ho messo io , che in molti casi non sono fine.
Questa frase è ancora più astrusa dei polli e delle vacche
che finezza! BOOOOOOOOOOOO

chi sono le vacche?
chi i polli?
chi ci hai messo tu? Maperfavore!
16
postato da , il
Mi sfugge  la zona d'ombra sottesa al paragone.

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti