Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "La cultura esibita è nozionismo. Quella vera è..." di Gaetano Toffali


71
postato da Deb73, il
allora ammetti ke cultura e' vissuto?dopo essere nozionismo?
70
postato da Deb73, il
i kirurghi (abbiamo preso questa categoria x esempio) di oggi non sono quelli di ieri e non saranno mai quelli di domani;perke' cultura avanza sempre, nozioni ed esperienze cambiano.non so se sono riuscita a spiegarmi.
69
postato da Meriadoc, il
...ma chi ha mai detto il contrario? Mi sembra abbastanza ovvio da se e mi sembra anche di averlo esplicitato per bene prima di te. Se vuoi darmi contro per forza ripetendo quello che ho detto io ti rispondo: fa come credi io non presterò a questa pratica infantile.
68
postato da Deb73, il
quello ke dici tu e' il primo punto,lo capisco e lo condivido.io sono arrivata al secondo:e cioe' ke deve sempre e comunque andare avanti, vivendo,operando,imparando sempre cose nuove  e metterle in pratica.la cultura e' sempre in movimento.
67
postato da Meriadoc, il
...Per fare un esempio sul chirurgo. Prendi un chirurgo che dopo molti anni di esperienza si ritrova a fare un nuovo tipo di operazione che non gli è mai capitato di fare o che è appena stato inventato è chiaro che dovrà affidarsi a fonti di informazioni. Il punto è che se io che non sono medico vedessi tali informazioni non sarei poi in grado di utilizzarle e di eseguire quella operazione, lui che è medico invece sì perchè anche se non conosce ogni singola operazione sa che cosa vuol dire "operare" e quali sono le precauzioni e i modi di eseguire le operazioni (non che una certa abilità e sangue freddo).

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti