Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "La democrazia non porterà mai alla virtù in..." di Roberto Grasso


3
postato da chupi, il
Giosc, per me la più grande differenza è che, anche ottenuto il bene grazie alla dittatura, sarà sempre un bene imposto, magari accettato, ma mai raggiunto. senza contare che tale bene dovrebbe basarsi su una morale inoppugnabile, condivisibile da tutti... per la grande elasticità ed "ecletticità" etica dell'uomo abbastanza utopico...

Dana, dal tuo punto di vista non posso assolutamente controbattere, ma per esperienza personale ho notato come gli aforismi siano spesso qualcosa che s'avvicina più alla poesia che alla logica o alla filosofia o al discorso nel quale rientrano: sono frasi d'un'incredibile effetto che vengono citate talvolta senza conoscerne nemmeno il significato, per acquisire uno spessore culturale, per esibire una cultura che nemmeno c'appartiene, un pensiero che, nel caso fosse capito, non è maturato da noi personalmente. peggio ancora quando vengono usati aforismi e citazioni in qualità di verità profetiche per accreditare una tesi, perchè nella loro formula sembrano portatori d'una qualche verità...il discorso fornisce una visione a 360° d'un problema, d'un pensiero, che solo a quel punto si può condividere o meno, una citazione per me più che altro si può apprezzare. e proprio perchè apprezzo il dialogo sostengo che si possa dialogare meglio una volta che si conosce a fondo un pensiero. mentre invece (da estimatore dei viaggi mentali) sono convinto che un'aforismo metta le ali a una mente vergine, ma credo che una volta organizzato il nostro pensiero liberamente sia utile confrontarlo all'originale.

rivolto a entrambi (e Dana, rendendomi conto dell'ironia nel finire con una citazione) vorrei scusarmi innanzitutto per essermi forse dilungato troppo, e mettere le mani avanti ribadendo una mia convinzione: <<La nostra logica è piena di contraddizioni. Appena affermi qualcosa, ne vedi il contrario. E magari ti accorgi che il contrario è valido quanto ciò che affermavi.>> (bisogna solo scegliere quale verità sostenere, o avere molto molto più tempo per pensarci :D)
2
postato da , il
Roberto permettimi di dissentire ...ma non sulla tua frase bensì sul commento...sono in realtà proprio gli aforismi nella loro sintesi ad essere passibili di molteplici interpretazioni e proprio in virtù di ciò portano maggiormente a riflettere e a stimolare il confronto ...son le cose esaurienti a non necessitare di dialogo se condivise ovviamente.
1
postato da , il
Credo che tra democrazia e dittatura ci sia poca differenza.......l'unica differenza che ci vedo è nella quantità di persone che vogliono governare. Forse la dittatura rende tutto più semplicistico!

Comunque, sintetizzando hai reso bene l'idea di ciò che che volevi dire!
Ciao!

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti