Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "C'è sempre da scoprire qualcosa da una persona..." di Francesco Coppola


4
postato da , il
Volevo dare la mia libera interpretazione della frase ma..........sono intimorita!
p.s. non vorrei finire dietro la lavagna.
3
postato da , il
Prof. G.P. :-))
2
postato da , il
l secondo ed il terzo capoverso ,  contengono una "o" che dovrebbe, o esclurere uno dei due concetti ( ma questo è impossibile perchè i due concetti sono identici  , ma anche se fosse possibile, sarebbe stato più corretto aggiungere un' altra "o" prima del primo asserto ) , o il secondo asserto - contenuto nel terzo capoverso - è un modo alternativo di dire ciò che è contenuto nel primo ( tuttavia questo non apporterebbe nulla al senso della frase del giorno , e poi dovrebbe stare tra parentesi) .
Inoltre il senso logico di questa frase mi lascia diversi dubbi.
Se "C'è sempre da scoprire qualcosa da una persona" , si spera che questa incolmabile conoscenza non sia solo il frutto della nostra capacità di farci sorprendere da un niente ( difatti questo significherebbe che quella persona non ha veramente nulla di sorprendente), poichè se proprio dobbiamo indicare ciò che più è prossimo al nulla in una persona , questo è certamente la sua esteriorità ( l' esterno della casa) , e non la sua interiorità ( L' interno della casa).
Insomma , nella prima parte della frase si suggerisce velatamente di lasciarci sorprendere da un niente di una persona, poichè c' è sempre qualcosa da scoprire in lei ; nella seconda parte però , viene consigliato di cercare di comprendere l' interiorità di una persona e non di osservarne l' esteriorità , cosa questa , che tutto può essere tranne che un niente.
1
postato da , il
Bella!

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti