Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Quando scoprono che sono gay, alcuni che..." di Jean-Paul Malfatti


19
postato da , il
"We all have a mission to accomplish in this life... Mine is the one to show everyone that, by respecting one another's equality and proper rights, gays can get along well with whomever they wish. And it has been very emotional for me to see my efforts actually brought to some fruitation." ~Jean-Paul Malfatti

"Tutti abbiamo una missione da compiere in questa vita... La mia e quella di mostrare a tutti che, rispettando gli altrui diritti e uguaglianza, i gay riescono a convivere bene con qualunque persona. E vedere la fruttificazione dei miei sforzi è veramente stato molto emozionante per me." ~Jean-Paul Malfatti
18
postato da , il
Ciao giosc, grazie del commento! Ma mi riferisco a quelli che dicevano di amare le mie frasi e poesie e non il loro autore,  Non faccio altro che provare ad essere me stesso ed a cercare, per quanto possibile, di scoprirmi ogni giorno per dare a me stesso ed agli altri la parte migliore di me... Non è stato un compito facile ma il risultato è ora sotto gli occhi di tutti quelli che, bene o male, fanno parte della mia vita! Ora ti faccio una semplice domanda: cosa ne pensavi delle mie frasi e poesie prima di sapere che io era gay e come tu le vedi adesso!? 

Ciao a presto!^^

Gianpy!=]
17
postato da , il
Codardi vittime di pregiudizi. Peggio per loro, perdono l'occasione di conoscere persone splendide aldilà di ciò che è normale o no. Perché ciò che lo è per me non lo è per te e viceversa, quindi la distinzione tra ciò che è normale e ciò che non lo è non esiste, almeno per come la vedo io... Un bacio Gabriella.
16
postato da , il
Io ho un'idea un pò diversa, scusami Paul, il fatto che quando gli altri sanno che sei gay ti allontanano, a mio avviso non è innaturale e nemmeno ipocrita......trovo più ipocrita l'atteggiamento di chi ti avvicina ma, sotto sotto si fà beffe di te.......... la tua è una situazione particolare, il fatto che tu imponga agli altri di essere accettato per il fatto di essere gay è solo un tuo bisogno......quando ti accetterai come persona......gli altri sottovaluteranno il fatto che sei gay perchè salterà all'occhio la tua personalità che può piacere o non piacere, come piace o non piace ogni persona..........se tu ti accetti e non hai paura di ciò che sei è perchè hai avuto un tuo percorso personale.....forse gli altri non sono pronti e sono impauriti ed infastiditi.......ma, non ipocriti!
Mi è capitato di conoscere dei gay e di non saperlo ma, li ho talmente apprezzati come persone che quando son venuta a sapere la loro storia non ne sono rimasta particolarmente colpita e non ho cambiato la mia opinione su di loro ma, mi è capitato di essere infastidita da atteggiamenti gay troppo, diciamo espansivi e ed impositivi........
Noi siamo tentati a generalizzare e ci distinguiamo per categorie: noi italiani siamo considerati mangia spaghetti e mafiosi dal resto del mondo ma, non tutti siamo così      quindi non mi farei problemi di accettazione Paul...........quando hai il rispetto di qualcuno a cui tieni, credimi, basta ed avanza!!!
Scusa la mia analisi!
15
postato da , il
Benvenuto Marco, grazieee del commento!^^

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti