Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a Nel pensiero profondo di Gaetano Toffali


9
postato da , il
Ne tengo sempre qualcuno di speciale per gli amici, se passi da verona lo si apre
8
postato da , il
..un bell'Amarone a this point :)
7
postato da , il
vino o birra? eh eh eh
6
postato da , il
Il primo quartino è spesso un cogliere l'attimo....il secondo ed il terzo non hanno scopo preciso,non trovano il cielo e la luce,ma un pò di felicita la donano.....il quarto quartino colma la misura,quello sì vede le bolle salire a galla :))
5
postato da , il
La prima quartina gioca sul "carpe diem" (cogli l'attimo) trasformandolo in un pesce che nel profondo cerca notizie di lei per il classico quesito adolescenziale mi ama o non mi ama (petulante quindi).
Le due quartine centrali trovano il cielo, ovvero la luce ovvero la felicità lontanissimo. Pe cui la vita procede (navigo) ma senza uno scopo preciso, in cui il nutrimento è l'ignavia (cosa che non mi fa felice).
la quartina finale vede le bolle salire a galla, alla memoria e pensare a come sarebbe bella la sera se l'io ritovasse la sua integrità, la sua armonia.
Tra cento, facciamo duecento, anni la leggeranno nei libri di antologia :-)) per adesso è troppo avanti evidentemente eh eh

ps
fortunatamente la poesia oggi non mi rappresenta più, mi sono ritrovato, grazie

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti