Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "E guardandoti nella flebile luce di quella..." di Paul Mehis


8
postato da , il
Annamaria, non confondere un folle con uno st*pido, un folle conosce sempre la conseguenza delle sue azioni e per arrivare a ciò è passato anche dalla saggezza!
La follia sta nella lucidità di scegliere una strada che ad altri appare assurda perchè appaiono incomprensibili i motivi della sua scelta.
Il folle, per ciò in cui crede, è disposto a giocarsi tutto!
7
postato da , il
Vivere 'nella' follia diventa sempre più difficile col passare del tempo,
le esperienze ci fanno diventare più saggi.....forse:-)))
*****
6
postato da , il
Ho già dato su tutti i fronti hi hi hi ...questo si chiama realizzarsi hi hi hi:-))))
5
postato da , il
Ciao Daniela, giusta considerazione quella riguardo alla soglia della follia...
Però come si può definire un livello di follia????
Le mie follie sono attimi per cui nulla è impossibile da realizzare, alcune sono andate male, ma altre mi hanno assicurato che non esiste qualcosa di irrealizzabile, se ci si crede veramente.
p.s.
Si deve essere disposti all'eventualità di : "schiantarsi in auto, prendere un sacco di botte, delapidare il conto in banca, rischiare il posto di lavoro e... le due più terribili: " fottersi il cuore ed apparire r*dicoli" Senza la garanzia di alcun risultato.
...Insomma tutte cose realizzabilissime, per me! :)
4
postato da , il
o forse io non ho mai considerato follie quelle che per altri lo sono... magari la mia soglia di aspettativa di follia è troppo alta per gli altri ... :-))))

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti