Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Sono le circostanze che, spesso, ci fanno..." di Lucia Gaianigo


4
postato da , il
Scheggia:
Il tuo operato è una missione,
come dice Salvatore, giustamente.
Noto, da ciò che scrivi,  che il tuo lavoro
lo eserciti in maniera proffessionale
facendo capire che non appartieni
a quella categoria di persone
che aspetta semplicemente l'ora
per andare a casa!!!


Chi svolge la propria professione
con voglia e amore, bene, altrimenti,
se non ama ciò che stà facendo,
se non ne capisce l'importanza,
può sempre cambiarlo.
Il mio motto:
C'è sempre posto per andare a spalare
un pò di ME,r,DA...!

Ciao Carissima
3
postato da , il
Scheggia il tuo non è un lavoro, ma è piuttosto una missione e perciò, alla fine d’ogni giornata meriti, oltre la sudata paga anche il bacio con centodieci e lode.
2
postato da , il
Dipende anche dal tipo di professione che svolgi: SAlvatore io lavoro con 25 bambini e la giornata e' scandita da ritmi ben precisi:  entrata dei pargoli, norme igieniche prima della merenda del mattino, e vai con le attivita'...torna in bagno con tutta la truppa, pranzo, un po'di gioco libero, laboratori del pomeriggio, torna in bagno, meranda del pomeriggio, E USCITA DEI BIMBI !!!!!! A volte non abbiamo, io e le mie colleghe, tempo neppure per un velociissimo caffe'!
1
postato da , il
Per me, nei giorni lavorativi, il suo lento trascorrere è per davvero insopportabile.

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti