Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Lo so che tu vuoi proteggermi, e lo apprezzo..." di Francesca Zangrandi


18
postato da , il
PS: il mio commento non è principalmente in relazione alla frase scritta, a me non interessa quello che riporta la frase, ma quello che si nasconde dietro, ciò che non ha voluto dire.
17
postato da , il
Francesca, in pratica volevo dire, tralasciando l'ultima meta ( non so nemmeno da quale meta celebrale mi sia venuta), che in genere, non sempre ma in genere... la donna detesta l'orgoglio di un uomo, così come nello stesso momento ne rimane attratta. Se non fosse difficile, allora che gusto ci sarebbe?.  Io attribuisco questa frase a due cose: l'orgoglio e l'abitudine di non mostrare le proprie fragilità davanti agli altri... il secondo caso però ha una motivazione diversa dall'orgoglio..non è propriamente orgoglio, credo sia principalmente consapevolezza. ("Chi non fa segreto di se, suscita indignazione, tanto avete ragione a temere la nudità").

Se poi la frase in questione si riferisce ad un sentimento e non un amicizia, allora il discorso credo sia leggermente diverso...


...più complesso.
16
postato da , il
non mi sono mai sentito sminuito di fronte ad una donna che mi protegge.
non credo essere meno uomo per questo.
O piangendo, non vedendo i puffi che fanno ridere, dinanzi ad un film o con un libro... checché ne dica Vincenzo.

ps
la tua frase è ambigua, piacevolmente, perché potrebbe volere dire anche "caro uomo tu proteggimi ma lascia anche che sia io a proteggermi da sola. non mi servi sempre e solo tu".
o no?
15
postato da , il
non credo di aver capito perfettamente...
ps Vincenzo hai dimenticato, "così parlò il sommo Vincenzo" :-)
14
postato da , il
La meta ultima è l'ultima meta...
e l'orgoglio è un affarino piccolo... è ciò che collega se stessi agli altri princi-palmente, quando se ne può fare a meno ovviamente. Serve per la condivisione per l'ascolto e per tante altre cose... ma non per l'ultima meta. Cosa ho detto?..non lo so, ma secondo me non è una cosa importante, e come tante altre cose, prima o poi si stancherà anche lui col tempo, o forse no, lui rimane, ma all'ultima meta non glie ne importa niente. Non ci faccia caso, sto parlando da solo.
Spero che le cose si siano aggiustate con la persona che non si faceva aiutare.. sempre che ne abbia trovato giovamento in seguito per la propria vita (che è la cosa più importante).
Un saluto.

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti