Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Capisco perché i dieci comandamenti sono tanti..." di Konrad Adenauer


92
postato da , il
Ma tu continua pure la tua propaganda massonica conservatrice.
qualche pollo ci sarà sempre che ti ascolta.

Buon natale.
91
postato da , il
di cosa mi dovrei vergognare. piace inventare nomi . io lo prendo come un gioco. E di fatto lo è. Scusa ma non leggerò i tuoi commenti, ciò che avevo da dire, è già scritto. continuare servirebbe solo a congelarmi in questo sito.  devo andare, si avvicina il periodo del letargo.  Arrivederci
90
postato da , il
Tuttavia c'è una consolazione. Quegli 8 milioni e mezzo di voti hanno fatto paura. C'è più sale nella politica italiana. Il segnale è stato dato, ed è questo ciò che volevamo. Potrebbe anche andar  bene. Ma senza che Grillo sbraiti ancora, per carità. Torni al teatro, o vada a sdraiarsi al sole del Costarica.
89
postato da , il
Alessandro Serra (scusa se ti chiamo per nome, ma non vedo per quale motivo tu debba vergognartene), quelle che dici sono cose da me già sentite, proprio nella giornata di ieri, e ti ho detto privatamente da chi. Segno evidente che non sono frutto di una tua autonoma elaborazione dei fatti, ma del tam-tam mediatico che imbonisce tanta povera gente incapace, spero solo temporaneamente, di meditare autonomamente sulle cose.
     Vedi, l'Italia ha il medesimo problema culturale e sociale dell'intera società occidentale, i cui idoli sono il denaro, il successo, il potere, ed ogni cosa materiale che possa essere conseguita con quegli strumenti. Il problema dunque non è un problema POLITICO, ma un problema di VISIONE DELLA VITA.
      Berlusconi ha incarnato per 20 anni il paradigma, l'esempio vivente di questa visione, facendole da amplificatore, da una parte, per il tramite dei potenti mass media di cui aveva ed ha il controllo, per l'altra attraverso la compravendita di chiunque fosse disposto a cedere la propria dignità in cambio di denaro o altre utilità.
      Ciò ha aggravato un altro male tipico della società italiana (questo sì che è tipico della società italiana): il culto della personalità. L'italiano, del Nord o del Sud che sia, non è mai riuscito a pensare in virtù di idee che nascessero DAVVERO DAL BASSO, cioè dal corpo sociale, ma sempre e solo per ADESIONE ad iniziative prese dall'alto. In questa situazione, condita da una crisi economica e dei valori senza precedenti, e per giunta in un momento in cui Berlusconi sta per lasciare (non la politica, ma questa Terra per intervenuti limiti di età), si attendeva il nuovo burattino-burattinaio, il tribuno, l'uomo del destino capace di scendere nelle piazze ed agitare la plebaglia. E quest'uomo è per ora arrivato, incarnandosi in Grillo. Ma sarebbe arrivato comunque, incarnandosi semmai in diverse vesti, e non è detto che ciò non possa accadere ancora.
     Vedi, la comprova di ciò che io dico quanto a Grillo è la circostanza che i poveri 160 grilini, di tempo in tempo, vengono presi  a fasci, tutti insieme, e trasportati in pullman da qualche parte per ascoltare gli ordini del burattino (che - attenzione - è insieme burattinaio e burattino di qualcun altro!), o trattati a calci in faccia appena tentano di esprimere una propria idea, nel che è disprezzo non solo di loro, ma anche e sopra tutto di chi li ha eletti, ed ancora a monte, della democrazia stessa.
     Il punto programmatico di Letta di dare attuazione all'articolo 49 della Costituzione è, in questo contesto, cosa santa ed insieme emblematica della situazione. Il M5S NON E', quantunque possa apparire l'opposto, un movimento democratico, ma se Letta riesce a portare avanti questo punto (e ci riuscirà, perché nessun ipocrita potrà rifiutarsi), sia il M5S che il PDL dovranno diventare forze politiche DEMOCRATICHE, cioè collegate e dipendenti dalla volontà della base.
      Provati a pensare con la tua testa, Alessandro Serra, e poi ad iscriverti al "movimento" e a manifestare una tua idea. Potrai parlare finché vorrai con gli altri iscritti al "movimento"; ma nel preciso momento in cui la tua idea dovesse essere in contrasto con quella di Grillo e Casaleggio, che sono i PADRONI alla stessa maniera in cui Berlusconi lo è nel suo ambito, o ubbidirai o verrai buttato fuori. Non lo dico per scherzare, lo dico sul serio: fai la prova. Nelle condizioni in cui sei, potrebbe essere l'unico serio antidoto in grado di risvegliarti.
     Ci sarebbe da parlare per ore; ma il lavaggio del cervello è potente (non dimenticare che l'ho subìto anch'io), e lo spazio è poco.
     Quanto poi alla circostanza che Bersani volesse fare il Governo, ma in realtà non volesse fare un accordo reale perché Grillo gliene aveva dette di tutti i colori.... MA... non ti rendi conto che è tutta propaganda? Siamo forse tornati bambini, a porre le scaramucce personali davanti alle necessità di accordo proprie della politica? La storia è piena di guerre e di "paci".  : ))) Se le cose stessero come ti vogliono far credere,  staremmo ancora a sputarci in faccia a vicenda con Austriaci, Tedeschi, Arabi, e forse anche Galli e Cartaginesi. E, per venire alle nostre cose interne,  il centrosinistra non sarebbe mai nato.
     La dichiarazione di Violante? Guardati il filmato. Violante quelle cose le ha dette ALLA CAMERA. Se ne è preso la responsabilità, ed è sotto gli occhi di tutti. Secondo te, per quale motivo Grillo non si è fatto eleggere, e, anziché alla Camera, parla dal suo blog? Te lo dico io: innanzi tutto perché, da bravo burattino, prima di parlare deve prebdere ordini; e poi, perché DISPREZZA la Camera e disprezza la democrazia. Ha fondato un movimento di illusi e di servi, che quando se ne renderanno conto...
    Ma lasciamo perdere la fine di questo genere di storie. Speriamo che stavolta finisca meglio.
88
postato da , il
http://www.youtube.com/watch?feature=player_detailpage&v=GJUamGyaANY

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti