Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Diffida del padrone, quando ti dà qualche..." di Salvatore Grieco


7
postato da , il
O.K.
Non c'è l'evdenziatore quando s'inseriscono i contributi.
Può essere che non abbia letto i trucchi, ora vado a verificare.
6
postato da , il
Bea, sono ancora un po’ esitante; però, se tu ritieni la frase strepitosa e quindi degna di consenso, ti autorizzo.

P.S.
Mi permetto di suggerirti, se credi opportuno il suo inserimento, l'aggiunta evidenziata.

Ti saluto con affetto.

"Sul lavoro non lasciarti mai avvincere dall'ozio, ma affaccendati sempre in qualcosa, soprattutto in ciò che non conosci; solo così potrai essere contraccambiato due volte: dal padrone che ti lascerà credere che tu sei un collaboratore valido e indispensabile e dal tuo orgoglio, quando reclamerà pure la tua anima". (Salvatore Grieco)
5
postato da , il
Non mi confondere, Salvatore!
Il super io padronale non reclama la propria ma quella del sub-alterno.

Comunque, decidi con comodo.
La frase è strepitosa.
4
postato da , il
Bea, lasciami ancora qualche giorno per rifletterci su. Va tutto bene, però, l'ultima parte della massima non mi è molto chiara, quella cioè che recita: "... dal tuo orgoglio, quando reclamerà pure la tua anima". Mi lascia titubante, infatti,  il modo con cui l'Io o meglio il SuperIo possa reclamare la propria anima.
3
postato da , il
Salvatore, posso postare la seguente frase a tuo nome?

"Sul lavoro non lasciarti mai avvincere dall'ozio, ma affaccendati sempre in qualcosa; solo così potrai essere contraccambiato due volte: dal padrone che ti lascerà credere che tu sei un collaboratore valido e indispensabile e dal tuo orgoglio, quando reclamerà pure la tua anima". (Salvatore Grieco)

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti