Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Ho sempre ammirato i particolari, però un..." di Paul Mehis


4
postato da , il
L'intonaco Marco,credo non possa mai essere come nuovo, nel corso del tempo, sono indispensabili gli assestamenti, l'osservatore può confondersi sulla sua qualità reputandolo ancora nuovo, ma prima del crollo compaiono le crepe, oppure i materiali erano scadenti dall'inizio, una truffa destinata alla scadenza.
Una buonagiornata.
3
postato da , il
Quando crollano quei palazzi avvertendo il cedimento strutturale con delle crepe si possono avere rimpianti.. Si possono definire dei crolli onesti? Il problema è quando nelle ore l'intonaco è liscio, come fosse nuovo, diciamo una visione d'insieme e il crollo in quel caso è devastante..
E' molto bella Paul *****
2
postato da , il
Ciao Rossella, nel mio caso, porterei più ad incendi e deflagrazioni, con conseguenti crolli strutturali, oppure alla m0rte di alcune chilometriche vie di silicio trafficate da infiniti segnali di luce.
1
postato da , il
estremamente saggio...soprattutto se si fa l'ingegnere:)

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti