Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Ho come l'impressione, utilizzando la..." di Paul Mehis


9
postato da , il
Ciao Edelweiss.
Nella mia frase io non ho mai parlato di "responsabilità" per cui nascono certe situazioni.
Però penso che principalmente tutti noi siamo ciò che ci hanno insegnato i nostri genitori o comunque coloro che ci hanno seguiti nella nostra infanzia ed adolescenza.
8
postato da , il
Dana, se mai ci dovessimo incontrare un giorno, ti porterò il ragno più "bello" che troverò nel mio cortile...:)
7
postato da , il
mi ritrovo spesso in una compagnia di persone della mia età, con figli,
e sento certi discorsi, alle volte esordisco nel dire " mi sembra di sentire mio padre".
la sfiducia che c'è nei riguardi giovani cioè i nostri figli..........mi sembra talvolta esagerata..... e che come dice Dana alle volte sia una maschera!

no perchè se poi capita a qualcun'altro che parla dei bei tempi andati, (dai valori e principi sani) ciò che è capitato a te in metropolitana......magari non si fa sfuggire l'occasione,
e la  conclusione quale sarebbe!?!
6
postato da , il
Temo di avere trovato una deficenza nel mio bagaglio di esperienze culturali: a me i ragni hanno sempre fatto discretamente schifo!
5
postato da , il
Da brivido ...anche se la sbruffoneria tipica dell'adolescenza talvolta inganna ed è solo maschera...mi consola sai cosa Paul che qua su PP si vedano giovani e giovanissimi diversi da quella ragazzina....che odia se stessa.
Penso che abbia ragione Gaetano i passaggi ci sono sempre stati ... ad es.l'avvento della rete è un passaggio molto forte che crea un baratro tra le generazioni...ma spero che trovi il suo equilibrio nel tempo come tante altre situazioni del passato.
Ps: anche io giocavo coi ragni :-)))

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti