Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a Rio Bo di Aldo Palazzeschi


112
postato da , il
Spiace leggere commenti insulsi che rivelano tutta la superficialità e l'idiozia d'oggi. La poesia è semplice, fanciullesca e ricorda suggestivi momenti di semplicità e serenità che oggi sono sovrastati da frastuoni, schiamazzi, prepotenze, truculente... Insomma siamo invasi da quei meschini che non hanno più semplicita e sensibilità d'animo
111
postato da , il
Questa poesia nn è niente di che...sarà che nn me ne intendo ma....non mi fa impazzire😐
110
postato da , il
questa poesia mi ricorda l'infanzia
109
postato da , il
Poesia

sia minimalista. Si pone interrogativi esistenziali sciovinisti  e piccolo bo'rghesi.non interroga l'essere ma l'ente puzzolente e microscopico. In buona  sostanza unamerda
108
postato da , il
In Rio Bo Palazzeschi mette in primo piano un paesaggio immaginato dalla fantasia di un fanciullo con parole che sfumano nell’irreale.  Un piccolo paese, con poche case, un prato e un ruscello con un alto cipresso che sembra che vigili sul villaggio.Ma sopra questo  paesetto vi è l’occhio attento di una stella che di notte sembra che giochi con la parte alta del cipresso; si tratta di una stella innamorata che non possiede neanche una grande città.
Palazzeschi descrive  cose semplici, ma belle per la loro intimità, che non sempre l'uomo riesce a percepire ,  preso dal ritmo frenetico della  vita. Ecco il senso di questa poesia bellissima!

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti