Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Televisione: il più inutile tra gli..." di Lucia Gaianigo


9
postato da , il
Notizie e opinioni su i-net: Almeno per adesso ci sono ancora, ma saranno vere o comunque inventate per nascondere la vera verità?
8
postato da , il
Non posso non essere d'accordo con te, Sir Jo. La tv non aiuta certo a  comunicare, anzi, ci si isola ancora di piu', perche' cattura la tua attenzione e non ti permette altra attivita' se non quella di rimanere li a subire quello che ti propinano. Per questo motivo io trovo che, spenta ,non sia male: per lo meno arreda! Con l'arietta che tira, non so fino a quando Internet sara' abbastanza libera, pero' ti da' il vantaggio di trovare siti di tuo gradimento, ci puoi scambiare un'opinione, hai occasione di conoscere persone  con cui puoi avere alcune affinita', fai lavora le cosi' dette "cellule grige". Mal che vada leggi le notizie che nessun tg nazionale da'..................
7
postato da , il
Io trovo, come ho già detto da qualche parte, la TV e l'uso che se ne fa un sistema per dissociarsi dal mondo. Ho vissuto un'epoca in cui la TV era l'estensione del dopo-cena ... tutti al bar a parlaer a socializzare. E' durato fin quando tutti abbiamo avuto la TV in casa.

Poi la TV si è modificata in TV spazzatura, almeno quella più o meno gratuita. E tutti continuano a lavarsi il cervello con questo potentissimo mezzo di cultura che trasmette il "grande fardello" e vari altri reality che di reale non hanno nulla ...

L'innovazione tecnologica del secolo scroso, quella che doveva diffondere cultura oggi diffonde quasi esclusivamente (almeno in Italia) la sotto-cultura delle veline, dei vari uomini e donne e delle varie volgarità che ci vengono proposte tutti i santi giorni.

La TV ci ha divisi e non siamo neanche in grado di rendercene conto.

Forse I-NET che è più interattivo ci salverà ... A meno che qualcuno non cominci a porre troppe barricate pure quì!!!
6
postato da , il
Salvatore, grazie del commento...guarda quello che scrivi e'   giusto, ma io credo che basterebbe anche un buon libro...a volte e' sufficiente per mettere in moto la fantasia e l'immaginazione che, che come tu ben saprai, con la troppa tv si ammosciano.
Ps: Salvatore che cos'e' un voto affettivo?
        Ma tu, parli sempre come scrivi?  E le persone a cui ti rivolgi cosa
         fanno? Ti guardano? Rispondono a tono o a caso...no, perche' io
         non sempre ti capisco, e quel che e' piu' grave, non solo quando
         scrivi in latino.
5
postato da , il
Lucia,
Il mio voto è affettivo e stralciato dal contesto della locuzione.
Condivido solo in parte la frase, dacché, se la tua filosofia è realistica,  allora sì che si potrebbe parlare come concetto innovativo e rivoluzionario che, tradotto, suonerebbe pressappoco così: meno televisione e più teatro per tutti.

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti