Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "In un grande Paese democratico la libertà di..." di Gianfranco Fini


9
postato da , il
Come ai tempi DC e PCI vedo che il cattocomunismo prende campo anche nelle piccole cose.....da Berlinguer a Fini....a Pensieri Parole..
8
postato da , il
E' lo stesso motivo per cui anch'io mi sono astenuto dal votare...
E però (parlo per me ovviamente) non sono soddisfatto di ciò. Mi spiego: avrei volentieri dato una valutazione alta alla frase ma, inconsciamente, ho temuto che una tale valutazione finisse per essere scambiata come approvazione del personaggio in questione più che della frase in se.
Ma è giusto tutto ciò? E' giusto non esprimere un giudizio positivo su una frase solo perché l'ha pronunciata un avversario politico? Così facendo non ho forse operato un'autolimitazione alla manifestazione del mio pensiero?
Nel dubbio continuo a non votare...
7
postato da , il
Per quanto mi riguarda non ho votato per un motivo molto semplice.
La frase esprime un concetto (come tu fai notare) chiaramente condivisibile,ma il personaggio che la pronuncia (per me) lo considero da qualche anno un icona d'incoerenza politica.....o meglio ...coerente ai suoi ...fini.
6
postato da , il
Scusate ma non capisco.
Il contenuto della frase esprime un concetto che dovrebbe essere apprezzato e addirittura sostenuto proprio da chi ritiene che la libertà di stampa dovrebbe essere maggiormente garantita. Ma constato un basso voto... E quindi: non siete d'accordo sul significato della frase? O forse non siete d'accordo con il personaggio che l'ha pronunciata? Qual'è il metro di valutazione applicato? Qual'è la chiave di lettura nascosta dietro quel 3,75 che attualmente esprime quella stellina e mezza accesa?
Se mi spiegate voto anch'io...
5
postato da , il
http://www.cultumedia.it/2010/05/litalia-e-la-liberta-di-stampa-al-72esimo-posto-nella-classifica-mondiale/

Qui siamo messi peggio :)

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti