Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a Due corpi di Octavio Paz


11
postato da , il
splendida definizione di amore
10
postato da , il
Certo Bea...
ma anche due corpi che sono parte del tutto (onde, oceano)
e al tempo stesso due corpi che di quel tutto (il deserto) sono individualità autonome e riconoscibili (le pietre); e le radici come elemento di collegamento tra le singole individualità e come intreccio indissolubile tra queste e il mondo. Un mondo da cui forse è necessario difendersi con argentei coltelli, un mondo cui però non è possibile rinunciare per non diventare desolata isola nell'oceano o sabbia tra la sabbia del deserto. Un mondo in cui la Vita ha la durata di un lampo di una notte d'amore...
9
postato da , il
onde dell'oceano e  lampi di coltelli.
8
postato da klò, il
Sì, è stupenda questa poesia...grazie a Impenitente, che l'ha trovata...
7
postato da , il
Armanda, l'idea della poesia telepatica non è malvagia.  Te ne teleinvio una domani alle 10 in punto e poi mi fai sapere.

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti