Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Nulla è a vita, tranne la morte." di Gaetano Toffali


37
postato da , il
Vibranti aliti di follia aleggiano su queste pagine...
Forse siamo tutti un po' menteGATTI...
36
postato da , il
bocca mia statti zitta! :-))
35
postato da , il
siete una bella mandria di provocaTORI...le signore no
34
postato da , il
Gaetano: Yeratel è un provocatore impenitente più di me...
33
postato da , il
grazie rossella per il tuo pensiero, Sir Jo ha colto perfettamente il gioco di parole che ha stimolato la mia riflessione e il mio aforisma: di non credente.
Yera some al solito ci spiazza con il pensiero laterale che è un sentimento più volte percepito nell'aria e che trovo personalemente assurdo. Quell'aspettare la morte per avere infine la felicità eterna, quel considerare la vita come un qualcosa di negativo, un'espiazione necessaria prima della vera felicità: post mortem.
Io per non sbagliare ci provo a vivere per la felicità terrena, che non è edonismo che non è negatività: perchè essere felici dovrebbe essere peccato?

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti