Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Non si può migliorare il tutto senza cambiare..." di Livia Cassemiro


5
postato da , il
Molti mi danno del selettivo, ed hanno ragione!
Io rispetto gli altri e lo faccio non tentando di cambiare ciò che sono, mi limito ad evitarli(Nel possibile e fino a che non sconfinano nell'indecenza) e sicuramente non cambierò me stesso per gli altri.
Un infinità di persone non vive perchè al posto di accompagnarsi a chi è affine alla propria anima, dedica il tempo a tentare di cambiare gli altri o se stessi.
Ovviamente il tutto è riferito a cambiamenti ed affinità sostanziali.
4
postato da , il
é prorio il contrario Gaetano,
è solo in quello che veramente sentiamo di essere che non abbiamo limiti, perchè cambiarlo?
3
postato da , il
Adesso rileggo il commento di paul :-))

rispondo
ma perchè ti poni il limite di restare quello che sei?
lascia il cambiamento libero di cambiere.
mai tutto però, perchè come diceva un saggio filosofo napoletano "ricomincio da tre". due cose buone nella vita l'avrò fatte!
2
postato da , il
Credo che si possa migliorare di veramente poco il "tutto" cambiando una parte di se, perchè ciò che si può cambiare di se stessi, restando ciò che siamo, è cosa di poco conto...
Perciò per migliorare veramente il "tutto" credo vada scelto un diverso "tutto".
1
postato da , il
pofferbacco. è vero!

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti