Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Il vero credente non chiude mai le "porte" al..." di Silvana Stremiz

Per poter commentare quest'opera devi essere registrato in PensieriParole.Registrati

8
postato da , il
Vi chiedo allora...esiste il "vero" credente? o esiste
la presunzione di esserlo?
Un saluto e scusate
l'intrusione...
7
postato da , il
Anche io ero una credente di quelle assolute. Non vedevo oltre poi ho visto chiudere porte chiuse e sentenze a me incompresibili.Sì la gerarchia ecclesiastica è il primo referente del mio aforisma.

So che non chiudi porte Giorgio
6
postato da , il
Chi si definisce credente sà che alla base di ogni vera religione c'è il rispetto per la vita umana, per la fede altrui. Purtroppo, come dice Francescopaolo, non tutte le religioni sono così.... ma questo riguarda loro, non noi. Interpretare un pensiero di fede è lecito, ma nel rispetto. Purtroppo, come commenta Gaetano, essere credente, avere fede, non si può mischiare con il  "praticare", ci sono religioni che sono più dittature e molti sono credenti perchè costretti ad esserlo, ne và della loro vita.
5
postato da , il
perchè sbagliano tutti e due mio caro, confrontarsi non dovrebbe fare paura a nessuno. come cambiare. Io rispetto chi cambia religione dopo un percorso personale vissuto, sia chi da musulmano diventa cristiano sia viceversa. mi fa paura chi a ragione a prescindere.
4
postato da , il
E' difficile commentare questa frase,che è perfettata teoricamente.Ma io mi chiedo: Un cristiano apre la porta ad un Musulmano e viceversa?Nella realtà non mi sembra che sia così, o sbaglio?

Per poter commentare quest'opera devi essere registrato in PensieriParole.Registrati