Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a chiaro scuro di Francesca Zangrandi


5
postato da , il
si probabilmente hai ragione un amore a 360 gradi è un amore che ti completa in tutto che riesce a soddisfare ogni tuo bisogno (cosa molto rara) ed essere "limitati "limita l'amore penso che chi non è disposto ad aprirsi  o mettersi in gioco non ama abbastanza  ma col tempo ho visto anche che ognuno ha il suo modo di amare o diciamo di esporsi all'amore
indubbiamente vivi bene con un tuo simile cio' non vuol dire  possa essere obbligatoriamente amore l'amore è quel qualcosa di magico che non segue alcuno schema non per niente spesso gli opposti si attraggono credo invece che ci si aggrappi agli interessi comuni o a sentirsi insoddisfatti quando   l'amore va scemando
4
postato da , il
a ODIOSA quello che dici è vero ma io intendevo che la capacità di amare è anche un fatto di apertura mentale. se io non apro la mia mente alle esigenze, se non apro la mente per capire il loro pensiero il mio amore sarà limitato. sarà amore ma non a 360 gradi.
Per quanto riguarda la storia del limitato e l'intelligente(che sarebbe colui con la mente aperta), ne ho parlato con la mia profe di filosofia e mi ha fatto aprire gli occhi.
Spesso si trovano delle coppie conposte da uno aperto e uno limitato e questo accade perchè nelle persone sono pochi i bisogni primari che devono essere soddiafatti, gli altri bisogni possono anche non esserci pienamente.Perciò penso che le persone si completino secondo questo parametro ma che nel mio caso ho bisogno di un amore a 360 gradi....grazie a tutti
3
postato da , il
Non vorrei farti del male,con il mio commento, però se la pensassimo tutti allo stesso modo.....
Si!!!!! è capitato!!penso a tutti.
A un certo punto  tutto è chiaro ma non vuoi accettarlo perchè non ti fa comodo,vorresti l'opposto ma non è così.Se un amica/o non ti capisce,non sente il tuo richiamo d'aiuto,vuol dire che non c'è affinità tra voi due.
Infine credo che come dici Tu un intelligente non può stare con un limitato,perchè alla lunga col passare degli anni,anche involontariamente condizionerà il rapporto.Uno avrà interessi diversi dall'altro e quando non ci sarà più l'attrazione fisica,resterà a tenere il rapporto saldo,o no solo la stima l'affetto e gli interessi comuni,se decadono questi è la fine.
2
postato da , il
sono in parte d'accordo con "odiosa": penso che l'amore sia la capacità di anteporre il bene di un'altro essere diverso da noi a tutti i nostri bisogni, alle nostre esigenze, ai nostri egoismi, la capacità di volere più profondamente il suo bene rispetto al nostro. Secondo me si può amare moltissimo anche senza essere simili, si può volere intensamente il bene di un'altra persona anche non comprendendola fino in fondo. Discorso diverso è l'empatia, il sentirsi simili, l'avere in comune moltepli interessi.... questo capita solo con poche persone in amore come nell'amicizia, è un fenomeno di pelle inspiegabile e assolutamente misterioso.
1
postato da , il
alle tue tante domande potrei aggiungerne altre probabilmente senza risposta
posso dirti il mio parere frutto del mio vissuto...l'amore non è intelligente se lo fosse  non ameresti chi non ti ricambia
se lo fosse non ameresti chi non condivide le tue idee
è anche vero che il mondo è pieno di persone che non sono in grado di esprimere o esternare i loro sentimenti
in questo mondo è facile sentirsi soli

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti