Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Al cristiano è tutto dovuto: porta la croce..." di Flavia Ricucci


80
postato da , il
Grazie, Salvatore.
Ora leggo attentamente e ti rispondo.
79
postato da , il
Amica mia,
nonostante i numerosi commenti a questa tua frase, io, non ho ancora capito il preciso riferimento; tuttavia allego qui il messaggio che il santo padre BENEDICTUS PP. XVI ci ha donato per la QUARESIMA 2010: “La fede è tutt’altro che un fatto naturale, comodo, ovvio: occorre umiltà per accettare di aver bisogno che un Altro mi liberi del “mio”, per darmi gratuitamente il “suo”. Ciò avviene particolarmente nei sacramenti della Penitenza e dell’Eucaristia. Grazie all’azione di Cristo, noi possiamo entrare nella giustizia - più grande -, che è quella dell’amore (cfr Rm 13,8-10), la giustizia di chi si sente in ogni caso sempre più debitore che creditore, perché ha ricevuto più di quanto si possa aspettare”.
Vaticano, 30 ottobre 2009
78
postato da , il
Soldato, non mi è chiaro il tuo pensiero.
Ti ringrazio del commento.
77
postato da , il
Cristiano è colui  che si comporta come cristo in modo totale senza mezze misure. Gesù Cristo è Dio fattosi uomo in tutto senza peccato che ha sofferto per noi peccatori sopportando quanto ha dovuto patire nel mondo  prendendosi  i nostri peccati  salendo sulla croce. Io non penso di sentirmi cristiano , so di impegnarmi a diventarlo anche se so che con le mie forze non ci riesco. Desidero dare testimonianza che io ascoltando la parola di Dio sono più forte nel rifiutare tante occasioni di peccato. Perciò   la croce con i peccati degli altri sicuramente sara' più leggera. Dio si serve di ogni uomo per la salvezza del mondo basta che sempre più uomini facciamo la sua volonta'. Oggi voglio seguire i suoi insegnamenti
76
postato da , il
Vado

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti