Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a Se penso a te di Federico Illesi


74
postato da , il
secondo me è tutto molto esagerato.Credo davvero tutti gli utenti rispettino molto il lavoro fatto dallo staff.Qui la discussione verte su critiche più o meno accettate su di un componimento che per molti ,frse grazie anche all'aspettativa che crea il nome dell'autore,è di qualità minore.Io non giudico la passione altrui ma debbo constatare che molte volte volte è difficile manifestare un pensiero contrario a quello che è un gusto comune.Ci si trova davanti ad un partito del consenso e non è questa secondo me la maniera di avere una sana discussione.Meglio allora abbandonarsi ad un fine sarcasmo che perdere tempo nel combattere un partito della buona emozione. con stima ed educazione Patrice
73
postato da , il
Per il resto vi prego di informarvi prima di puntare il dito e di considerare che dietro a PensieriParole ci sono solo 3 persone a fronte di 3 milioni di visitatori solo nel mese di marzo.
Tutti i nostri sforzi dalla mattina alle 8 fino a mezzanotte -minimo-, sono rivolti a migliorare il servizio per rendere PensieriParole un punto di riferimento per gli autori-artisti e leggere certe cose di certo non aiuta.
72
postato da , il
Mi dispiace leggere queste cose, ma fortunatamente nulla di quanto detto corrisponde al vero. Io e Giusva rispondiamo meno ai commenti perché siamo in tre e ci siamo divisi i compiti: come molti sanno il responsabile dei commenti è Andrea.
A questa poesia ho voluto rispondere io perché l'ho inserita nel sito e tra l'altro l'ho copiata da un libro che ho creato personalmente, dall'impaginazione alla copertina.

L'unica mia difesa a José Dalì sta nel fatto che non si può dire e lo ribadisco per l'ennesima volta "non mi piacciono le sue poesiE" visto che in tutto il sito e, più in generale, in tutto il web c'è un'unica poesia di questo autore.

Per arrivare alla pubblicità dei libri ti posso dire che sia il libro di Fiorella che quello di Silvana vengono attualmente pubblicizzati nella newsletter inviata due volte al giorno a migliaia di iscritti al servizio. Mentre per il libro di Valerio (da notare che è il papà di Andrea) stiamo studiando della pubblicità nel nostro territorio perché si tratta di poesie scritte in dialetto veneto.

Facebook lo uso pochissimo e penso di non essere iscritto a nessun gruppo, però se questo ha causato malumori agli altri autori farò in modo di supplire a tale mancanza. La pagina di Dalì l'ho realizzata su richiesta dello stesso José in quanto sono più pratico con il computer.

Se i vostri commenti sono contro il mio operato vi prego di contattarmi personalmente e ne possiamo discutere assieme senza problemi. Come dicevo, nei contatti c'è il mio numero di telefono.
71
postato da , il
Che bassezze...
70
postato da , il
Allore è questo Federico, visto che il Corriere della Sera, Visto che il Tempo tutto può tornare utile alla casa editrice.

Ha ragione Yeratel l'importante è capirsi.

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti