Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a Delirio di Flavia Ricucci


5
postato da , il
Bea, in esclusiva, solo per te.
Ho detto che mi faccio carico de metà della pena non della spesa, e poi, per un po' lasciamo in pace i Minimi.
Leggi e dimmi se ti riconosci:
"Bea, tutta tremante, era rannicchiata nella fredda saletta di preparazione e da alcuni istanti, con un taciturno e secco gemito che a malapena le veniva fuori dalla gola, dava sfogo all’immenso dolore giuntole diritto in mezzo al petto: era intenso e inaspettato. La donna, pur facendo ogni sforzo per capire dove si trovava e in che maniera era approdata in quel luogo tanto silenzioso non si capacitava e la sua mente non giungeva ad alcun risultato possibile. Ricordava bene però che una forza trascinante l’aveva risucchiata all’interno di una galleria buia e stretta, simile ad una conduttura levigata e lunghissima, in fondo alla quale vi era un’attraente e abbagliante luminosità.
4
postato da , il
O.K.
grazie davvero.

Fai una prefazione,così pubblico l'opera e dividiamo( le perdite) forse dovrei narrarti la soria della mia vita riveduta e corretta, diciamo revisionata con aneddoti e miracoli, non so da dove cominciare. Va bene dai minimi???
3
postato da , il
Allora siamo in due. Mi accollo metà della pena.
2
postato da , il
Salvatore, sei stupendo.

Il mio è stato solo un raptus demenziale.
1
postato da , il
Il massimo voto, dacché eleva al più alto grado lo spregevole sentimento d’avidità che pervade l'essere malvagio.

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti