Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Silenzio. Odo l'anima e sono, sento il cuore e..." di Salvatore Grieco


12
postato da , il
Salvatore non dirmi che sei dottor Jekyll e  signor Hyde ,
e per via del super io, agisci nelle tenebre.
11
postato da , il
Il commento n.9 non è proprio illuminante.(almeno per me)
10
postato da , il
Infatti, Salvatore, io ho parlato di "accesa consapevolezza"!
9
postato da , il
Hai ragione a risentirtene Kop, la colpa è della mia pigrizia, forse sono stato troppo avaro nella mia spiegazione e allora pongo subito rimedio provando a parafrasare:
“Odo l’anima e sono” altro non è che il bene, l’idealità del vivente; ovverosia ciò a cui ognuno deve attingere per portare a termine questa vita senza struggimento, ma affidandosi unicamente a ciò che l’istinto gli suggerisce (senza fare ricorso al superuomo e nel rispetto delle leggi, naturalmente).
“Sento il cuore e bramo d’essere” viceversa è il male, la realtà di ognuno di noi; contro di essa è necessario lottare con tutte le proprie forze ricorrendo ad ogni artificio per ottenere il massimo risultato (si adopera il super io e non si rispettano le leggi).
8
postato da , il
Il mio " Voracità nostalgica" non era riferito alla frase in sé. Si trattava di un'affermazione che dovevo dire dopo aver letto, perchè quello che mi ha lasciato è una voglia vorace di essere da parte della mia essenza che mi crea una certa nostalgia.
Chiedo scusa per il fraintendimento.

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti