Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a Agli omofobici di Jean-Paul Malfatti


14
postato da , il
Grazie, Agatina, grazie di cuore! Le tue parole mi sostengono molto...grazie di scriverle qui mettendole a disposizione di tutti!^^

Paolino!=]
13
postato da , il
L'omofobia è una malattia dalla quale si può guarire.
Noi tutti possiamo fare molto contro questo male della società:
Affermare ogni giorno la cultura del rispetto,
giudicando qualcuno solo per il bene o il male che fa agli altri
e non perché lo credi diverso.
"Nella vita certe differenze non possono contare,,
12
postato da , il
L'omosessualità è sempre esistita, ed esisterà sempre. Non è una malattia, può essere una scelta, ma anche no. Di stili di vita gay ce ne sono tanti, come di stili di vita etero.
11
postato da , il
"I pregiudizi ed i preconcetti sono figli dell'ignoranza e nipoti della stupidità. Sono mostri che crescono e si ingigantiscono nella mente degli individui predisposti a queste malattie incurabili e difficilmente guaribili." ~Jean=Paul Malfatti
10
postato da , il
Non si nasce omofobici ed eterosessisti, lo si diventa.
Gli effetti dell'omofobia, incidono notevolmente
sulla vita delle persone omosessuali,
attraverso forme di discriminazione e di intolleranza sociale:
Questa è la dinamica discriminatoria.
Essa si sviluppa attraverso l'utilizzo di un linguaggio offensivo,
la discriminazione vera e propria, la violenza fisica e psicologica.
L'omofobia diventa omofobia interiorizzata attraverso il pregiudizio,
la disinformazione, l'isolamento e la condanna sociale.
L'omofobia interiorizzata intacca la propria autostima,
ecco perché per molti omosessuali
diventa difficile amare e legarsi.
Se non si è sereni con se stessi,
come si fa ad esserlo con qualcun altro?
È l'omofobia interiorizzata che fa credere
che l'omosessualità sia sbagliata,
da negare, da nascondere,
da vivere come esseri umani di serie B.
Tutto ciò certamente non rende la vita facile
alle persone omosessuali che,
ogni giorno, devono vivere in una società
che pur definendosi "MODERNA"
è ancora fortemente caratterizzata dal pregiudizio anti-gay.

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti