Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Accadde molto tempo fa: quando le mie urla..." di Barbara Brussa

Per poter commentare quest'opera devi essere registrato in PensieriParole.Registrati

14
postato da , il
Vero, Giovanni: un volo solitario, per allontanarmi dalla superficilità di chi mi consigliava di non abbandonare una "strada certa" per correre incontro all'ignoto. Senza però considerare che "strada certa" non è sinonimo di serenità...

Michele, chi fa delle scelte ha sempre dei motivi che gli altri non possono comprendere; una scelta è un insieme di fattori intimi, che a nessuno spetta di giudicare. Per cui, sono d'accordo con te: non conta se l'incoscienza viene definita coraggio, o viceversa; ciò che conta è la personale consapevolezza nella decisione che si prende.

Mirka, tutto ha un prezzo, la vita non regala niente a nessuno. Come dicevo altrove, a volte uno scampolo di felicità ha un costo dannatamente alto, ma anche l'infelicità subìta passivamente non è a buon mercato. E allora, non vale forse la pena di "pagare" per qualcosa di bello, o almeno potenzialmente tale?

Grazie per i vostri pensieri, grazie davvero.
13
postato da , il
Vivere, e non sopravvivere cara.. sono convinta sia stata la scelta giusta.. un po' di sofferenza è il prezzo da pagare, ma la ricompensa può valere anche di più..
12
postato da , il
tutti noi siamo il frutto delle nostre scelte... se sei disposta a cadere puoi volare senza paura... brava Barbara condivido la tua scelta, non importa se sarai aquila o pettirosso l'importante è che la Vita muti in canto di gioia le urla sfinite. Il tuo coraggio può anche essere incoscienza ma in fondo che importa se per te è coraggio!
11
postato da GM ., il
..non conosco le vostre storie..ho solo cercato di interpretare coniugando la poesia e i relativi commenti..
..ho trovato nel volo nobile e silenzioso "dell'aquila" il giusto riconoscimento di questo tuo coraggio solitario.
...scelsi di provare a volare!!
10
postato da , il
E poi... ho iniziato a volare. Dapprima con le ali un tantino rattrappite, poi sempre più convinta che la strada (o il cielo) che ho scelto sia quella che davvero desidero percorrere.

Sergio, va bene qualsiasi cosa, purché non sia un pollo o un'oca! ;-))

Per poter commentare quest'opera devi essere registrato in PensieriParole.Registrati