Frasi inserite da Silvia Nelli

Questo utente ha inserito contributi anche in Umorismo, in Racconti, in Frasi per ogni occasione, in Proverbi e in Diario.

Scritta da: Silvia Nelli
A te che mi offendi solo perché non ti vado a "genio" sappi che si può essere diversi da te, pensarla diversamente da te e non per questo essere sbagliati o peggiori di te! A te che mi calunni e mi attribuisci colpe che non ho sappi che non ti basterà la "vita" per saldare il conto! A te, che credi di essere tanto avanti, ma in realtà per stare al passo ti arrampichi sugli specchi e con affanno raccogli solo figure di "merda" cadendo sempre più in basso! A te che ti senti superiore ricordati; la superiorità si dimostra con il cervello, ammettendo colpe, limiti e fallimenti. Mentre chi nega l'evidenza anche di fronte a chi sa la "Verità" cerca solo di ritirare su la maschera ormai caduta da un pezzo!
Composta martedì 24 settembre 2013
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: Silvia Nelli
    Dietro ogni angolo di me c'è qualcosa che resta nascosto agli occhi di chi vive di superficialità. Dentro me; dietro le mie paure si nasconde una forza indescrivibile. Dentro me; dietro le mie incertezze c'è una sicurezza che non si ferma di fronte a nulla. Io fatta di milioni di emozioni, lacrime e sorrisi so essere dura, perfida e stronza di fronte a chi non sa regalarmi sincerità e lealtà!
    Composta domenica 18 marzo 2001
    Vota la frase: Commenta
      Scritta da: Silvia Nelli
      Una vera donna è quella che riesce a farti assaporare il suo sapore senza farsi baciare. Il suo profumo senza farsi spogliare. Una vera donna è quella che divide con te il cuore non il letto. Una vera donna sa essere la tua migliore amica, la tua calma, la tua furia e la tua calda amante. Una vera donna ti sostiene, ti rimprovera, ti affronta e ti colma vuoti, paure e rabbia. Una vera donna è la compagna di ogni sfumatura della vita di un vero uomo.
      Composta martedì 24 settembre 2013
      Vota la frase: Commenta
        Scritta da: Silvia Nelli
        I giorni spesso passano tutti uguali. Ne ho visti molti sfilare così nella mia vita. Ne ho visti di bui e di neri. Di calmi e di mossi. Ho visto le ore passare e assieme a loro il mio tempo correva veloce. Se ne andava mentre io ero la ferma, ad aspettare non so che cosa. Inerme di fronte ad una monotonia che mi stava poco a poco uccidendo. Una realtà la mia, che si era trasformata come in un mostro. Un mostro a cui ogni sera davo la buonanotte e dicevo: "Domani andrà meglio". Beh, il mattino dopo invece quel mostro si era mangiato un altro po di me, della mia vitalità. Quando sei in questa situazione, o ti lasci morire o ti rimbocchi le maniche e lotti per riprendere la tua vita se quella che hai ti soffoca, ti va stretta e non ti rende più felice!
        Composta lunedì 23 settembre 2013
        Vota la frase: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di