Questo sito contribuisce alla audience di

Frasi inserite da Silvia Nelli

Questo utente ha inserito contributi anche in Umorismo, in Racconti, in Frasi per ogni occasione, in Proverbi e in Diario.

Scritta da: Silvia Nelli
Siamo tutti bravi a fingerci amici, a fingerci persone vere e sincere. Quanto sono brave alcune persone a predicare valori e principi, ma poi li vedi vivere nella menzogna, nella finzione e nell'ipocrisia. Non tutti siamo capaci di fare delle scelte, non tutti sappiamo affrontare certe difficoltà. Però mentre scegliete di vivere nella finta realtà che vi siete creati, non scassate le palle a chi ha avuto coraggio e palle per crearsene una vera, concreta. Hai chi non ha avuto paura di affrontare le difficoltà, di ripartire da zero per farsene una vera!
Composta lunedì 21 ottobre 2013
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: Silvia Nelli
    Spesso mi chiamano "stronza", ma cosa è in realtà per voi una stronza!? Una persona cattiva? Oppure semplicemente una persona che non sta al comodo vostro. Che ama pensare e decidere con la sua testa, dato che avendola si può permettere di farlo. Oppure è qualcuno che non vi liscia dicendovi "hai ragione"! Ma vi da contro, e vi dice anche quando fate pena! Se questo è essere stronza allora sono non felice, ma fiera di esserlo. E soprattutto voglio continuare ad esserlo!
    Composta lunedì 21 ottobre 2013
    Vota la frase: Commenta
      Scritta da: Silvia Nelli
      Ricordi!? Sono quella che del tuo mondo aveva colorato i giorni. Sono quella che aveva dato un senso alle tue ore vuote. Sono quella che ha colmato i tuoi dolori e le tue paure. Quella che ha asciugato le tue lacrime, e risanato le tue ferite. Ero importante e insostituibile. Certo; fino a quando sono servita. Certo; fino a quando non ti ho visto prendere il volo, dimenticandoti non solo di me come persona, ma anche di dirmi un semplice e banale: "grazie"!
      Composta lunedì 21 ottobre 2013
      Vota la frase: Commenta
        Scritta da: Silvia Nelli
        Non porto più rancore a nessuno io. Semplicemente lascio la mia indifferenza. Ho capito che non serve il rancore, le rivincite. Quello che serve è il silenzio. Un silenzio che non lascia respirare, uno di quei silenzi che fa un casino bestiale nelle orecchie di chi lo riceve. Chi sono io per portare rancore!? Nessuno! Ma sono abbastanza per decidere chi ignorare e chi no!
        Composta lunedì 21 ottobre 2013
        Vota la frase: Commenta