Frasi inserite da Silvia Nelli

Questo utente ha inserito contributi anche in Umorismo, in Racconti, in Frasi per ogni occasione, in Proverbi e in Diario.

Scritta da: Silvia Nelli
Shh. Amiamo il silenzio e rispettiamolo. Lui, uno dei regali più grandi da fare a chi non merita parole! Una delle voci più forti, capaci di gridare quello che spesso le parole non dicono. Lui, spesso mal interpretato e ignorato. Il silenzio, la più alta forma d'intelligenza laddove la stupidità divaga. È l'arma di coloro che sono maturi perché chi non lo è preferisce "sparlare" invece che "tacere".
Composta venerdì 5 dicembre 2014
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: Silvia Nelli
    Troppe persone provano a capirmi, ma pochi ci riescono. A volte nemmeno io mi capisco, ma mi piaccio e mi amo proprio così. I miei pregi, i miei difetti e le mie eterne paure. I miei momenti no, la mia dolcezza e quella mia capacità di saper "rompere" con classe. Me ne frego di chi non mi apprezza, perché continuerò ad amarmi.
    Composta venerdì 5 dicembre 2014
    Vota la frase: Commenta
      Scritta da: Silvia Nelli
      Non abbiate mai paura di dire ciò che pensate, se nel farlo mantenete educazione e come fonte la "verità"! Non abbiate mai paura di essere giudicati, se nel dito che punta contro di voi non scorgete niente che vi appartiene! Prendetevi cura di ciò che conta, di ciò che sta vicino a voi e non perdetelo mai di vista, per chi o per coloro che della vostra vita fanno solo un "argomento" o un "passatempo". Abbiate la forza di sorridere di fronte a chi non si fa i "cazzi suoi", perché se la vostra vita gli piace tanto evidentemente tanto "male" non siete. Ma soprattutto, ricordatevi che l'indifferenza uccide, mentre l'invidia, la rabbia e la cattiveria prima o poi auto distruggono.
      Composta sabato 29 novembre 2014
      Vota la frase: Commenta
        Scritta da: Silvia Nelli
        Hai affrontato le tempeste e ne sei uscito vivo. Hai voltato le spalle a chi definivi "Indispensabile". Hai ricostruito battiti, cuore e mente per ridare una forma dignitosa alla tua anima. Hai affrontato la morte "Interiore" con una classe e una dignità che in pochi hanno. Sei rimasto in piedi e a testa alta anche di fronte a chi ti stava colpendo a morte. Cosa può oggi, farti così tanta paura da non vivere il presente? Forse solo la consapevolezza di cosa sia il dolore, il dolore vero. Quel dolore che ti spacca in mille pezzi, quei pezzi che hai cercato invano di raccogliere e rimettere assieme. Ma grazie a te, alla tua forza oggi quei pezzi sono di nuovo tutti al loro posto. Tu stai bene, sei in piedi, sei forte e soprattutto sei una persona viva. Per tanto a cosa sarebbe servito "Amarti tanto e ritrovarti" se poi decidi di tenere tutto questo per te per paura che si sgretoli di nuovo?
        Composta mercoledì 26 novembre 2014
        Vota la frase: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di