Questo sito contribuisce alla audience di

Le migliori frasi inserite da Silvia Nelli

Questo utente ha inserito contributi anche in Umorismo, in Racconti, in Frasi per ogni occasione, in Proverbi e in Diario.

Scritta da: Silvia Nelli
Gli stronzi si dividano in due categorie: quelli pessimi e squallidi e quelli di classe. Quelli pessimi e squallidi sono quelli che vivono da stronzi, si nutrono dei dolori altrui, la loro benzina si chiama "cattiveria" e il loro motore di ricerca cerca ininterrottamente persone più fragili, persone più deboli e a volte persone migliori di loro perché gli creano quello strano input chiamato "invidia". Gli stronzi di classe invece sono quelli che girano con un vero sorriso sul volto, un sorriso sarcastico. Sono quelli che non vivono di tutto ciò che sopra ho citato, ma di cose opposte ma se gli vai a scassare le palle sanno essere stronzi con una tale classe che allo stronzo pessimo e squallido gli fanno un culo che nemmeno immagina!
Composta giovedì 5 dicembre 2013
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: Silvia Nelli
    Non voglio più sentire freddo. Non voglio più quella sensazione di gelo sulla pelle. Adesso voglio stare bene, voglio salutare per sempre quel senso di vuoto e di solitudine che mi batte dentro. Voglio tornare a sentirmi viva, sentirmi donna. Ne ho diritto come tutti ed mio dovere prendermi cura di me. Addio malinconia, addio finti sorrisi adesso si torna a vivere.
    Composta sabato 19 ottobre 2013
    Vota la frase: Commenta
      Scritta da: Silvia Nelli
      Lascerai dietro te chi ti ha ferito e fatto male, ma non ti dimenticherai di loro. Lascerai passare il tempo, perché le ferite si rimarginino, ma le cicatrici le porterai con te per sempre. Saranno proprio quelle cicatrici a cambiarti e a farti vedere le cose sotto varie forme, diverse da come le vedevi prima. Saranno proprio quelle cicatrici a renderti diffidente da chi nel cammino da oggi incontrerai.
      Composta domenica 22 settembre 2013
      Vota la frase: Commenta
        Scritta da: Silvia Nelli
        È capitato anche a me di perdermi e di credere in chi non meritava la mia fiducia. È capitato anche a me di trovarmi "dita" puntate contro senza capirne la ragione. È capitato anche a me di sentirmi attribuire parole mai pronunciate. È capitato a me come a molti altri. Tutto questo non tocca se non è reale, tutto questo può apparentemente ferire, ma poi scivola. Quello che conta è chi sei e ciò che sei. Quello che conta non è l'opinione del mondo intero ma quella di chi ami e stimi. E soprattutto quella per te stessa!
        Composta domenica 11 agosto 2013
        Vota la frase: Commenta