Frasi inserite da Roberta De Santis

Questo utente ha inserito contributi anche in Poesie, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Roberta De Santis
E poi capita di riavere tra le mani una vecchia foto. Visi felici, abbracci spontanei, versacci spensierati... e persone che hai perduto. Lo sguardo si appanna, il battito accelera, il cuore arriva in gola e cerchi di ingoiarlo, più e più volte per rimetterlo a posto. Ma tanto sai, che a posto quel cuore, non torna più.
Composta martedì 23 settembre 2014
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: Roberta De Santis
    Mi sembrava di appartenere alla schiera dei persi, un girone d'inferno non contemplato, ma non solo mio. I persi, che non riescono a trattenere nulla perché tutto si scioglie loro tra le mani, che non possono scommettere nella vita, né su loro stessi, perché perderebbero inesorabili. I persi, che le cose belle le vivono per un attimo e poi le perdono perché finisce il tempo, che combattono fieri per una causa in cui credono e poi tutto svanisce nella causa che muore. I persi, che non riescono a mantenere neanche il buonumore perché il sorriso si spegne su un viso che non rivedranno più, che non lo possono custodire un amore, perché l'amore squarcia loro il cuore e scappa da quel varco. E a me dentro al cuore non era rimasto più nulla.
    Composta martedì 23 settembre 2014
    Vota la frase: Commenta
      Scritta da: Roberta De Santis
      Bisogna fare attenzione ai momenti magici che costellano un rapporto. Ce n'è uno... uno grandioso, davvero speciale in cui senti che potresti stravolgere completamente la tua vita. E lo faresti. Basta decidere. Afferrare al volo quel treno e tutto cambierebbe. Daccapo ancora una volta. Ricominciare. Ma è solo un attimo. Quel treno dura il tempo di una scelta. Poi svanisce, non torna indietro. E tu non avrai più quel coraggio!
      Composta martedì 23 settembre 2014
      Vota la frase: Commenta
        Scritta da: Roberta De Santis
        Era in me... era ovunque guardassi. Lo sentivo piangere per quei marchi a fuoco sulla pelle e ridere di una gioia ritrovata che sapeva di pazienza e perdono. Lo sentivo muoversi lento, crogiolarsi nel tepore di ogni mia cellula e correre felice, scalare le vette più alte di me e poi scendere giù in picchiata, fino a tuffarsi in un respiro. Lo sentivo leggere il libro di ogni mia vita e giocare a campana col mio sguardo. Lo sentivo abbracciarmi forte il cuore e bisbigliargli sereno ti amo. Se l'amore avesse avuto una voce sarebbe stata la sua.
        Composta martedì 23 settembre 2014
        Vota la frase: Commenta
          Scritta da: Roberta De Santis
          Mi dici cosa ci sto a fare in questo mondo se te lo porti via? Anche tu lo sai che non amerò più così. Potrei farmi bastare qualcuno con cui parlare di te, ricordare i giorni al mare, i compleanni, i regali. Fino a quando quel qualcuno un bel giorno si stancherà di convivere con l'ombra che mi trascino dietro e se ne andrà. Non amerò più così, perché non ci sarà un altro te a cui interesserà aspettare che passi la bufera per far pace con le mie incontenibili personalità diverse. C'è gente che nella vita ricorda di aver ricevuto molti doni. A me vieni in mente solo tu.
          Composta domenica 2 febbraio 2014
          Vota la frase: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di