Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Michelangelo (Milo) Da Pisa
Così ostiche e coriacee, adoro le piante grasse, la loro beffarda strafottenza, l'essere burbere per non concedersi alle carezze di chiunque. Eppure, a dispetto della loro atavica ruvidità, ti sorprendono improvvisamente, incastonando delicate grazie floreali tra aculei indisponenti. Un po' come me.
Composta domenica 18 maggio 2014
Vota la frase: Commenta