Questo sito contribuisce alla audience di

Frasi inserite da Giorgio Baiardi

Questo utente ha inserito contributi anche in Poesie, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Giorgio Baiardi
Quante sconfitte, nel difendersi dal cuore. Nelle trasparenze da non rivelare, per trovare un poco di autenticità. Nella mia vita così disorientata, voglio una luce nuova. Quando ho voglia di nascondermi, tra le tante persone nel mondo ci sarà qualcuno come te. Se mi troverò ad incedere nella notte o se ti parlerò nella leggerezza di un alito di vento, starò così bene dentro al tuo sguardo da non esigere nulla di più. Sappi che io, non ho mai parlato di me. Io che con le parole ho sempre voluto ma non ho dato mai. Ma la sensazione che ho sempre avuto per te, sono come le stelle nel cielo che indicano la strada... solo una mia imprudenza se mi invento e tu non mi vedi. Ma ci sarà più consapevolezza e amore, se questa sera tu resti con me a qualche occhiata dal cuore.
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: Giorgio Baiardi
    Nell'immaginario comune si deve dare un senso alle cose e alla propria vita. Ed è proprio quando si vive così a lungo sulla stessa riva della propria anima, che non si può arrivare ad attraversarla. Ma c'è sempre una possibilità. Che un destino altruista possa rivelare un'empia alleanza tra due cuori, che non vogliono mai più dirsi addio.
    Vota la frase: Commenta
      Scritta da: Giorgio Baiardi
      Ed ora i colori dell'autunno sono così forti dentro me, come non esistessero altre stagioni, nessun passaggio del sole a nessun altro equinozio. Non avrei pensato e non avrei immaginato. Mai. Quanto quel giorno sarebbe contato nella mia vita. Se chiudo gli occhi ti vedo ancora bella e sconosciuta, ma frattanto così familiare come un profumo già sentito. Senza nessuna meta ed inconsapevolmente siamo capitati lì, dove conversando di niente ci cadevano i sogni sul cuore. E portoni si aprivano in un paradiso da dividere insieme. Forse non è stato un caso incontrare poi le tue labbra, come una conseguenza alla naturale circostanza di noi. Come un'assurda combinazione che apre il più antico forziere. E con gli occhi ci attraversavamo, sentendo i martellanti cuori. Oggi, dopo così tanto tempo, quel giorno è ancora vivido e luminoso. Come un sogno che non si può dimenticare.
      Vota la frase: Commenta