Scritta da: Francesco Ianný (Vitamin F)
A volte, arriviamo a sentirci cosý deboli e sballottati nel tempestoso oceano della vita da domandarci se la nostra piccola barca riuscirÓ mai a non essere inghiottita dai flutti e a raggiungere il porto. Eppure, se guardiamo nell'oscuritÓ, possiamo distinguere la fioca luce del faro e la lanterna del capitano del porto che, sfidando la violenza della tempesta, ci aspetta sulla banchina per accoglierci finalmente a casa. Che senso avrebbe allora lasciarsi andare alla furia delle onde? Non sarebbe forse pi¨ logico stringere i denti e aggrapparsi a quell'unico appiglio per non sprofondare negli abissi di una lugubre e malinconica esistenza? Esiste sempre una via d'uscita, e noi non dobbiamo scordarlo.
Composta venerdý 18 luglio 2014
Vota la frase: Commenta
    Questo sito contribuisce alla audience di