Scritta da: Francesco Ianný (Vitamin F)
Continui a camminare e ti accorgi di essere rimasto nel profondo un bambino, come se nulla fosse cambiato dal tuo primo vagito affacciato sul mondo. Ancora oggi passi di fronte ai fatti della vita con manine tese a voler prendere e dare, e con gioiosi occhi stupefatti, indifesi e soli.
Composta domenica 7 settembre 2014
Vota la frase: Commenta
    Questo sito contribuisce alla audience di