Area Riservata
Per me si va nella città dolente, per me si va nell'eterno dolore, per me si va tra la perduta gente. Giustizia mosse il mio alto fattore... fecemi la divina potestate la somma sapienza e il primo amore... dinanzi a me non fuor cose create se non etterne... e io etterno duro... lasciate ogni speranza voi ch'entrate.
8.90 in 98 voti
Composta
martedì 26 novembre 2013

Commenti


commento #24, postato da gnrx, il 11/03/2014, alle 16:36:11
Come si chiama il titolo?
commento #23, postato da giosue melis, il 13/05/2012, alle 11:29:17
dante alighieri?

il più grande poeta di tutti i tempi.
commento #22, postato da nicoletta monopoli, il 12/05/2012, alle 19:52:32
ok per me si va nelòla citta doriente                                                                                                                         per me si va nelletterno dolore                                                                                    per me si va nella perduta gente giudstizzia mosse il mio alto fattore fecemi la divina sapienza di nanzi a me non fur cose create se non etterna ed uio etterna duro lasciate ogni speranza voi mche entrate dante aslighieri naque a firenze1265 dea famiglia nobile mas non ricca ebbe la vita intenza e avventurosa creebbe curioso dogni scenza doglòi arte fu letterrato filosofo poeta ma anche soldato  a cavallo nelesercito fiorentino procurandosi ben piu nemici che amici
commento #21, postato da Jenny Baroni, il 18/11/2011, alle 22:04:56
I puntini di sospensione? Stiamo scherzando?!
"PER ME SI VA NE LA CITTà DOLENTE,
PER ME SI VA NE L'ETTERNO DOLORE,
PER ME SI VA TRA LA PERDUTA GENTE.
GIUSTIZIA MOSSE IL MIO ALTO FATTORE;
FECEMI LA DIVINA PODESTATE,
LA SOMMA SAPIENZA* E 'L PRIMO AMORE.
DINANZI A ME NON FUOR COSE CREATE
SE NON ETTERNE, E IO ETTERNA DURO.
LASCIATE OGNE SPERANZA, VOI CH'INTRATE"
O me la fai tutta bene o tutta in prosa, non  come ti pare a te!!!

*ero sprovvista della "I" giusta
commento #20, postato da LOLLOSO, il 25/10/2011, alle 23:22:24
A Fabio 1972 : solo una puntualizzazione, la rima nella commedia non è alternata, ma incatenata ( quindi non un andamento ABAB, ma ABABCBCDC ) il che rende la lettura più scorrevole e facile da ricordare, anche per questo vengono citati interi versi della divina commedia come proverbi o "modi di dire", mentre del canzoniere di Petrarca, a livello di memoria collettiva, ci è arrivato quasi nulla.

Invia il tuo commento
8.90 in 98 voti
Riporta qui sotto i tre simboli che vedi

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti

Fai pubblicità su questo sito »