Scritta da: ODIOSA
Nel mio mondo vi erano voci sussurrate al vento ed il cielo disegnava occhi grandi da vederci il mare mentre l'orizzonte era un solo unico sorriso. Nella mia anima vi era uno specchio di lago in cui rifletteva quel sorriso, mentre farfalline danzavano rincorse da fate biricchine. Io, accovacciata sulla riva mi lasciavo avvolgere da costellazioni luminose ed ogni stella caduta era un sogno avverato.
Ad occhi chiusi quel mondo era dentro di me, era solo mio, quel mondo... eri Tu.
Tindara Cannistrà
Composta domenica 11 dicembre 2011
Vota la frase: Commenta
    Questo sito contribuisce alla audience di