Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Carla Milano
"Un bel regalo riciclato", mi disse serio. Mi prese il polso sinistro e sfiorò per un attimo il braccialetto d'argento. Poi mi restituì il braccio.
Lo osservai con attenzione. Dalla parte opposta della catena rispetto al lupo adesso era appeso un cristallo a forma di cuore. Aveva un milione di sfaccettature, perciò brillava in maniera impressionante persino sotto la luce smorzata della lampada. Restai senza fiato.
"Apparteneva a mia madre". E si strinse nelle spalle. "Ho ereditato diversi ciondoli come questo. Ne ho regalato uno a Esme e uno ad Alice. Insomma, è chiaro che non è un granché".
Sorrisi mesta a questa sua ultima affermazione.
"Ma mi rappresenta bene, credo", continuò. "È freddo e duro". Rise. "E, se esposto alla luce, irradia arcobaleni".
"Dimentichi la similitudine più importante", sussurrai. "È bellissimo".
"E il mio cuore è muto come lui", disse fra sé. "Anche quello ti appartiene".
dal libro "Eclipse" di Stephenie Meyer
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: Francesca Fontana
    Si scostò di pochi centimetri per guardarmi, ma i suoi occhi non facevano niente per assecondare la mia decisione. Erano fuoco nero. Ardevano. "Perché?", chiese di nuovo, a voce bassa e ruvida. "Ti amo. Ti voglio. Adesso".
    "Aspetta, aspetta", cercai di dire, aggirando le sue labbra.
    "Io no di certo", mormorò.
    "Per favore", esclamai.
    Con una smorfia si allontanò da me e rotolò sul fianco.
    dal libro "Eclipse" di Stephenie Meyer
    Vota la frase: Commenta
      Scritta da: Deborah Black
      "È come una droga per te, Bella".
      Il suo tono era rimasto gentile, niente affatto critico.
      "Ormai ho capito che senza di lui non puoi vivere.
      È troppo tardi. Ma io sarei stato una scelta più sana.
      Non una droga: io sarei stato l'aria, il sole". Accennai un sorriso malinconico.
      "Anch'io ne ero convinta, sai. Eri come un sole.
      Il mio sole personale. Il rimedio migliore alle mie nuvole".
      Sospirò. "Con le nuvole posso farcela. Ma non posso cavarmela contro un'eclissi".
      dal libro "Eclipse" di Stephenie Meyer
      Vota la frase: Commenta