Scritta da: Stefano Napolitano
È tarda notte, ormai mattina, non dormo, eppure sogno. Sogno di saper fare le cose che non so fare, sogno emozioni particolari, perché senza passione non vivrei un solo giorno. Un giorno "non reale" si rivelerebbe. Sogno poesie, canzoni e parole, a volte sogno anche la musica insieme ad esse, ed è così "tangibile" da sembrare tutto vero. Mi domando da dove provengano, non dormo, eppure sogno o forse, semplicemente, sono solo il personaggio secondario del sogno di qualcuno. Lì, di passaggio, e non sono io ad addormentarmi, ma lui a svegliarsi.
Stefano Napolitano
Composta venerdì 24 aprile 2015
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: Stefano Napolitano
    Sono il male e sono il bene, sono l'angelo e sono il demone, sono oscuro e sono crocifisso, sono il Signore e sono il padrone, sono follia e sono la calma, sono il cielo aperto e sono rinchiuso in pieno petto, sono distruzione e sono nascita sono calamità e sono positività, sono il male minore e sono il lato migliore, sono l'odio e sono l'amore, sono l'abbandono e sono il ritrovo, sono l'assenso e sono il diniego, sono le fiamme e sono avvolgente, sono la fame e sono l'abbondanza, sono il nulla e sono la danza, sono la Bestia, non c'è soluzione, sono l'inizio... che precede la conclusione.
    Stefano Napolitano
    Composta lunedì 29 ottobre 2012
    Vota la frase: Commenta
      Questo sito contribuisce alla audience di