Questo sito contribuisce alla audience di

Frasi celebri di Silvia Nelli

Disccupata, nato giovedì 14 giugno 1973 a Pisa (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Umorismo, in Racconti, in Frasi per ogni occasione, in Proverbi e in Diario.

Scritta da: Silvia Nelli
Quanti pianti mi sono fatta sai!? Quasi fino a sentirmi male. Senza capire, non mi davo pace e continuavo a domandarmi perché. Ne ho subite di cose e sono arrivate quasi a distruggermi. Oggi non riesco più non solo a perdonare, ma nemmeno ad aver pietà per certa gente di merda. E aspetto solo il giusto modo e il giusto momento per dirgli: "ieri a me, oggi a te"!
Composta mercoledì 27 maggio 1998
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: Silvia Nelli
    Hai lasciato dietro te ricordi e momenti importanti. Hai perso tempo e lacrime per chi nemmeno si è accorto che esistevi. Hai saputo resistere alla tempesta, godere quei piccoli sprazzi di sole. Hai mangiato veleno e hai rigenerato l'anima con lo zucchero. Uno zucchero spesso apparente. Hai capito come si cade, come ci si rialza e come ci si difende! Hai imparato a vivere!
    Composta mercoledì 5 settembre 2001
    Vota la frase: Commenta
      Scritta da: Silvia Nelli
      Indifferenza: Lasciar perdere, non considerare minimamente gli atteggiamenti e i gesti altrui. Ignorare ogni mossa, ogni parola. Non rispondere a provocazioni, offese e atti di basso livello. Non calcolare minimamente l'esistenza di queste persone perché sono fatte di "Niente". Vivere per se stessi, lottare per ciò che vale senza perdersi dietro a squallide persone e le loro manie di persecuzione e di grandezza. Una grandezza inesistente e invisibile. Se sei capace di fare questo sai cosa è l'indifferenza, altrimenti sei solo uno dei tanti parolai di merda!
      Composta lunedì 12 ottobre 1998
      Vota la frase: Commenta
        Scritta da: Silvia Nelli
        Ci sono persone capace di toccarti il cuore in un modo così delicato che non riesci a non lasciarti trascinare da quella sensazione dolce che ne deriva. Il rischio non è questo, il rischio subentra nel momento in cui quella persona non sarà più il tuo cuore che sfiorerà, ma quello di qualcun altro e tu dovrai dimenticare e cercare di fermare quel volo di emozioni cercando di farti meno male possibile.
        Composta sabato 4 agosto 2001
        Vota la frase: Commenta