Questo sito contribuisce alla audience di

Frasi celebri di Silvia Nelli

Disccupata, nato giovedì 14 giugno 1973 a Pisa (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Umorismo, in Racconti, in Frasi per ogni occasione, in Proverbi e in Diario.

Scritta da: Silvia Nelli
Quando è il vuoto che irrompe dentro te... Puoi provare a non ascoltarlo e ad ignorare le lacrime che a fatica cacci indietro. Puoi sorridere asciugandole, ma l'amaro sulle labbra lo senti comunque. Quando credi che sei invisibile e mai "Abbastanza" alzi una barriera che in pochi riusciranno a penetrare. Sarai tu stesso a renderla più spessa ogni volta che qualcuno si avvicina. La paura che sia troppo sottile e che quel coltello chiamato "Delusione" possa ancora ferirti fa di te una persona quasi incomprensibile e apparentemente "Fredda & Insensibile"!
Composta mercoledì 7 maggio 2014
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: Silvia Nelli
    L'onestà e la bellezza dell'anima non si nasconde dietro gesti carini e paroline giuste al momento giusto. L'onestà e la bellezza di un animo è qualcosa che senti costantemente sulla pelle... qualcosa che sfiori e non vedi, ma di cui percepisci la grandezza e la concretezza! La bellezza di una persona non è fatta di ciò che "appari", ma di ciò che "sei" ogni giorno. Vale di più un abbraccio nel silenzio ma vero e sincero... di tanti "ti amo" e "ci tengo" non dimostrati!
    Composta mercoledì 7 maggio 2014
    Vota la frase: Commenta
      Scritta da: Silvia Nelli
      Le cose cambiano, le persone, le situazioni, i sentimenti cambiano. Si modificano con il tempo, con gli eventi e a volte nemmeno ce ne rendiamo conto del processo che attraversano durante il cambiamento. Ci svegliamo improvvisamente diversi, con stati d'animo, sensazioni differenti. Si cambia per la necessità di stare meglio, per la paura di stare ancora male. Si cambia.
      Composta martedì 6 maggio 2014
      Vota la frase: Commenta
        Scritta da: Silvia Nelli
        Siamo un po tutti in balia di un vento ostile. In questo mondo che sembra cadere a pezzi, dove tutto è solo una rincorsa verso una metta fatta di opportunismo, raggiunta attraverso un percorso dove calpestare gli altri, distruggerli, infangarli e passarci sopra sembra sia lecito e dovuto. Siamo "noi" a pagare. Noi che siamo quei pochi animi rimasti ormai ancora degni di valori e concetti che sembrano non valere più niente. Siamo foglie ormai secche cadute in strada che continuano ad avanzare inosservate in balia di un vento che non gli appartiene chiamato "massa"!
        Composta domenica 4 maggio 2014
        Vota la frase: Commenta