Scritta da: Paul Mehis
... E parole come musica di seta mi prendevano per mano,
e mi portavano lontano dove il cuore non si sente più lontano:
dentro le immagini, nei libri e nella pelle
di chi aveva già vissuto cose tanto uguali a me;
nella follia d'essere uomo e nelle stelle
per andare oltre il dolore più inguaribile che c'è...
e le parole si riempivano d'amore,
le sue parole diventavano d'amore,
le sue parole diventavano l'amore...

... Troppi uomini non cambiano e non cambieranno mai:
parlano tutti, ma non dicono parole,
le loro cose non diventano parole...
Mi manchi tu, mi mancano le tue parole...
Roberto Vecchioni
Vota la frase: Commenta
    Questo sito contribuisce alla audience di