Frasi di Roberto Benigni

Attore, comico, regista, sceneggiatore e showman , nato lunedì 27 ottobre 1952 a Castiglion Fiorentino, Arezzo (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Poesie, in Umorismo, in Testi di canzoni, in Film come regista e in Film come attore.

Scritta da: Margherita Felici
Quandoci si innamora si diventa uomini liberi. Ho sentito questa polemica sugli omosessuali!
Ho seguito tutta questa storia allora diciamo che siccome la storia degli omosessuali che è incredibile perché va avanti da millenni, da millenni gli omosessuali, lo dico con allegria, non sono fuori dal piano di Dio,non è che è un peccato di peccato c'è solo la stupidità.

Gli omosessuali ci hanno dato dei doni enormi, enormi, e io gli sono grato, così come gli eterosessuali e allora voglio dire, per rendere l'idea di quello di cui stiamo parlando, proprio l'assurdità ma davvero la ridicolaggine a volte voi immaginate...
gli omosessuali sono stati seviziati e torturati nei campi di concentramento, sapete perché!? Perché amavano un'altra persona!... non c'è delitto più infame [... ]
Gli omosessuali sono stati torturati perché amavano un'altra persona, lasciate stare il sesso sono affari loro, sono persone adulte, straordinarie, perché amavano un'altra persona, è un'assurdità!

Lo dico perché è talmente incredibile che si parli ancora di omosessuali, è incredibile la rozzezza di qualsiasi accenno a una cosa proprio... sono persone che amano... due persone dello stesso sesso non vuol dire che finisce la razza come ha detto qualcuno!
Sarebbe una scoperta Darwiniana, come dire "i dinosauri si sono estinti perché erano tutti omosessuali"!
[...] è proprio il sentimento dell'amore che caratterizza gli omosessuali, il piacere è un'altra cosa, lasciate stare, perché quando c'è l'amore tutto diventa grande, finisce la mediocrità allora non è la fede, nemmeno la fede rassicura, rassicura solo l'amore e in questo senso vi volevo leggere una lettera indirizzata a tutti noi all'inizio del secolo scorso da una persona che amava una persona del suo sesso ed è stato preso, torturato, messo in galera in Inghilterra, messo ai lavori forzati, il più grande poeta della sua epoca, la penna più fine di quell'epoca che c'erano grandissimi scrittori, questa persona si chiama Oscar Wild è stato messo ai lavori forzai perché amava un'altra persona!
E in questa prigione ha scritto una lettera alla persona per la quale è stato seviziato, torturato, offeso e poi ucciso semplicemente perché amava come un uomo una donna, una donna un uomo, un uomo un uomo, una donna una donna, un'altra persona
e la lettera che ha scritto Oscar Wild recita più o meno così...
Roberto Benigni
Vota la frase: Commenta
    Questo sito contribuisce alla audience di